Ciao amici! La nostra ricetta di oggi è nata da un’indecisione tra due piatti tipici italiani: ossobuco o risotto? 

Due ricette che si sposano bene tra di loro, e la forma più tradizionale conosciuta è il risotto alla milanese con l’ossobuco. 

Nonostante questo però, vivendo a Roma, ci piace anche l’ossobuco alla romana, con i piselli, perciò abbiamo pensato di unire la tradizione al nostro cuore, utilizzando per questo piatto come ingredienti principali l’ossobuco, il riso ed i piselli, creando così un piatto semplice, bello, colorato, e saporito. 

Non ci credete? Provate e poi diteci se non abbiamo ragione. Passiamo alla ricetta. 

INGREDIENTI PER IL RISOTTO: 

200 gr di riso carnaroli 

200 gr di piselli (freschi o congelati) 

1 scalogno 

30 gr di burro 

1,5 lt di brodo vegetale 

Sale q.b 

50 gr di grana padano grattugiato 

30 gr di burro per la mantecatura 

INGREDIENTI PER L’OSSOBUCO: 

4 ossibuchi di vitello 

1 cipolla 

1 costa di sedano 

2 carote 

100 ml di vino bianco 

Farina 00 q.b 

200 gr di polpa di pomodoro 

Olio e.v.o q.b 

Erbe a piacere (rosmarino, prezzemolo) 

Sale e pepe q.b 

PREPARAZIONE: 

Partiamo dalla preparazione della carne che richiede più tempo. Per prima cosa tritare finemente carota, sedano e cipolla e far rosolare nell’olio caldo. Incidere 

lateralmente gli ossibuchi con un coltellino per evitare che si arriccino in cottura e infarinateli. Aggiungerli nella pentola con il soffritto e far rosolare da entrambi i lati fino che diventano dorati e risultano cotti esternamente. Sfumare con il vino a fiamma alta e lasciare evaporare l’alcool. 

Aggiungere il pomodoro, salare e coprire la pentola lasciando cuocere per un’ora a fuoco basso finché la carne non risulti morbida ricordando di girare di tanto in tanto per evitare che si attacchi alla pentola. 

Nel frattempo che la carne si cuoce, passiamo alla preparazione del risotto. 

Tritare finemente lo scalogno e rosolare con il burro, lasciandolo appassire dolcemente evitando che si scurisca o si bruci. Aggiungere il riso e tostarlo per bene, in seguito sfumare con il vino e lasciar evaporare l’alcool. 

Aggiungere i piselli e il brodo un mestolo per volta, salare e procedere mescolando e aggiungendo brodo fino a cottura ultimata (solitamente tra 14 e 18 minuti di cottura in base al riso scelto). 

Spegnere il fuoco, mantecare con il burro ed il Grana Padano e servire il risotto insieme all’ossobuco. 

Buon appetito e ci vediamo settimana prossima amici per un’altra bellissima ricetta. 

Ciao ciao.

Comments

comments

Articoli simili

PIATTO TIPICO BRASILIANO “QUEIMA DO ALHO”, CON LO CHEF RODRIGO BUENO

Lucas Ramos e Rose Camargos

SAPORE D’ESTATE! SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

Lucas Ramos e Rose Camargos

UN VIAGGIO NELLA GASTRONOMIA DEL PERU’: ARROZ TAPADO E SOSPIRO ALLA LIMEÑA

Lucas Ramos e Rose Camargos
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it