POLITICA

BREXIT: SENZA INTESA ITALIA PERDEREBBE 139MILA POSTI

Un’uscita del Regno Unito dall’Ue senza accordo, le conseguenze economiche sarebbero significativamente superiori rispetto a quelle di un divorzio consensuale

In caso di una Brexit senza accordo, in termini assoluti, l’Italia perderebbe 139.140 posti di lavoro, la Germania 291.930, la Francia 141.320, la Polonia 122.950, mentre la Gran Bretagna 526.830. Emerge da uno studio condotto dalla facoltà di economia dell’università belga di Leuven. In caso di un’uscita consensuale invece, i posti di lavoro che andrebbero persi in Italia sarebbero 31.230; 69.060 in Germania; 34.500 in Francia; e 28.420 in Polonia. 

Nel caso di una ‘hard Brexit’, un’uscita del Regno Unito dall’Ue senza accordo, le conseguenze economiche sarebbero significativamente superiori rispetto a quelle di un divorzio consensuale. Il Regno Unito perderebbe il 4,4% del suo Pil e 525mila posti di lavoro, mentre l’Ue a 27 l’1,54% del Pil e 1.200.000 posti. Emerge da uno studio condotto dalla facoltà di economia dell’università belga di Leuven. “Una Brexit consensuale, una cosiddetta ‘soft Brexit’ implicherebbe invece una perdita dello 0,38% del Pil e 280mila posti di lavoro” per i 27 Stati dell’Ue, mentre per “il Regno Unito andrebbero in fumo l’1,2% del Pil e 140mila posti di lavoro”.

La Bank of England segnala fra i motivi del possibile rallentamento anche la situazione internazionale segnata dallo scontro commerciale fra Usa e Cina.

Comments

comments

Articoli simili

CATALOGNA: ARRESTATI DUE LEADER INDEPENDENTISTI, INIZIANO LE PROTESTE

Redazione

BRASILE: LULA DA SILVA PRONTO A CANDIDARSI NONOSTANTE LA CONDANNA

Redazione

LEGGE ELETTORALE: OGGI VOTO SU TERZA FIDUCIA ALLA CAMERA

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it