ATTUALITA' Senza categoria

Da Comune e Adidas una corsa e un’installazione artistica contro la plastica negli oceani

Tajani-Guaneri: ”Un’opportunità per promuovere attraverso lo sport e l’arte comportamenti più attenti all’ambiente e alla salvaguardia dei mari”

Sensibilizzare i milanesi al contrasto delle plastiche che inquinano gli oceani e deturpano l’ambiente. Questo l’obbiettivo di “Run for the oceans” e “Clean the oceans pavilion” le due iniziative presentate questa mattina a Palazzo Marino dagli assessori Cristina Tajani (Commercio e Attività produttive) e Roberta Guaineri (Sport) con Irene Larcher, senior Director brand activation Adidas e Stefano Mirti, Direttore di SUPER – Scuola superiore d’arte applicata del Comune di Milano.

“Grazie a questa iniziativa sport, arte e innovazione si fondono contribuendo ad ampliare il progetto “Milano plastic free” promosso dall’Amministrazione che intende fare della nostra città la prima realtà italiana a limitare ed eliminare l’utilizzo delle plastiche monouso. Una gara e un’installazione artistica che possono contribuire a promuovere atteggiamenti e comportamenti virtuosi capaci di modificare le abitudini dei cittadini. Comportamenti che auspichiamo possano diffondersi con successo in tutta la città contribuendo alla salvaguarda dell’ambiente e degli oceani ”così commentano il lancio dell’iniziativa gli assessori Cristina Tajani e Roberta Guaneri.

Run for the oceans , in programma venerdì 14 giugno, è una gara podistica non competitiva aperta a tutti nel nuovo quartiere di Citylife dove le persone potranno dare il proprio contributo tra divertimento ed esercizio fisico: per ciascun chilometro di corsa compiuto e misurato attraverso l’app Runtastic, Adidas contribuirà con 1 dollaro ai programmi di educational contro l’inquinamento marino da rifiuti plastici.

La corsa, si inserisce all’interno del programma di eventi che dall’8 giugno al 16 giugno Adidas sta organizzando a livello globale per schierarsi dalla parte degli oceani, sempre più minacciati da problemi di origine umana come l’inquinamento e l’abbandono dei rifiuti con l’obiettivo di raggiungere 1 milione e mezzo di dollari da donare all’organizzazione Parley for the oceans. Parteciperanno sportivi e personaggi tra cui Elena D’Amario, Paola Turani, Ivan Zaytsev, Carlotta Ferlito e molti altri.

Comments

comments

Articoli simili

A Milano la logistica dell’ultimo miglio diventa green

Massimo Dal Seno

IL PAPA FRANCESCO IN CILE CHIEDE PERDONO PER LA PEDOFILIA: VERGOGNA, MAI PIU’

Redazione

OLTRE 70 MORTI IN PERU’ PER INONDAZIONI

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it