ATTUALITA'

LIBIA PROFUGHI PRONTI A PARTIRE VERSO L’ITALIA

Seimila persone sono pronte a dirigersi verso l’Italia per  sfuggire all’inferno libico, cosi hanno comunicato gli 007 che sono in Libia, sono i numeri contenuti in un dossier riservato consegnato dall’intelligence al premier Giuseppe Conte Persone che faranno di tutto per salire su un gommone pronto a portarli verso la salvezza, ma gli unici che ci guadagneranno davvero saranno solo gli scafisti i trafficanti di esseri umani.
Non e il solo pericolo che si prepara da investire il nostro paese ma anche gruppi inerenti alle forze dell’Isis “la presenza tuttora massiccia di gruppi presenti nel Paese e direttamente collegati all’Isis, determinati a sfruttare la situazione di caos, pronti a trasformare la Libia nella nuova Siria”.
E, mentre la tensione resta altissima, un mercenario egiziano ha confermato che la Francia sta aiutando Haftar nel suo tentativo di espugnare Tripoli, con propri specialisti dispiegati sul suolo libico.

Un ulteriore incognita e la presenza di forze armate speciali Francesi dove nella città presa dal generale Khalifa Haftar circa cento chilometri a sud di Tripoli e da dove il suo Esercito nazionale avrebbe sparato razzi di tipo Grad.

Ma sale continuamente il numero dei morti si parla di almeno 150 caduti è salito invece a circa 16mila il numero degli sfollati dall’inizio degli scontri armati a Tripoli e dintorni. Intanto il presidente egiziano, Abdel Fattah Al Sisi, ha ribadito il suo sostegno “agli sforzi della lotta contro il terrorismo e le milizie estremiste in Libia” durante un incontro a Il Cairo con il generale Khalifa Haftar.

 

Comments

comments

Articoli simili

NUOVE LEGGI CONTRO GLI EVASORI DEL BIGLIETTO

Massimo Dal Seno

Nuovo Urban center e mostra “Milano 2030”, il Comune partecipa alla XXII Triennale di Milano

Massimo Dal Seno

TERREMOTO IN SICILIA MAGNITUDO 4.8

Massimo Dal Seno
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it