ATTUALITA'

FRASE SHOCK AL GIOVANE MEDICO: ”NON MI FACCIO VISITARE DA UN NEGRO” E VA VIA

 

“Non ti fai toccare da un medico negro? Io ti ringrazio. Ho 15 minuti per bere un caffè”. Con queste parole Andi Nganso, trent’anni, camerunense, da dodici anni in Italia, laureato medico all’Università dell’Insubria e da un anno Guardia medica a Cantù ha denunciato su Facebook l’episodio razzista di cui è stato vittima la sera di domenica scorsa, quando una paziente ha rinunciato a farsi visitare non appena ha visto che il medico era di colore. È accaduto nella sede della Croce Rossa di Cantù, dove Nganso era di turno.

“Non c’era nessuna fila – ha raccontato il medico – la sala d’attesa era vuota. È entrata una signora che avrà avuto 60/65 anni. La porta dello studio era chiusa, ho aperto, l’ho salutata e dal primo sguardo si capiva che c’era un problema. Mi ha chiesto se fossi io il medico. “Secondo lei?”, le ho risposto. Ha insistito e le ho confermato che ero io. Allora, sbuffando, ha detto “assolutamente no, io non mi farò mai toccare da un medico negro”. A quel punto le ho risposto va bene, allora io vado a prendermi un caffè. E se n’è andata”. Già altre volte Nganso aveva notato reazioni negative di pazienti quando vedevano che era di colore, “mai in modo così violento però”. A volte per evitare la visita trovano scuse o dicono di dover andare a prendere dei documenti in macchina e non tornano più. “La situazione muta a seconda del periodo, della fase politica – ha detto ancora Nganso – Non penso che i razzisti spariscano o tornino in base al momento, ma quando sentono alcuni messaggi, un determinato linguaggio, veicolati dai media, credo si sentano più autorizzati a certi comportamenti”.

Comments

comments

Articoli simili

E’ “d’amore d’autore” il titolo del 40esimo album di inediti di GIANNI MORANDI in uscita a novembre

Redazione

COLLEZIONANDO 2018 Partenza con il botto in centinaia in coda per la Pimpa di Altan

Redazione

Trasporto pubblico. Sono 10mila i posti prioritari sulla rete milanese

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it