SPORT

Torna la Polimirun, in 8mila di corsa per finanziare borse di studio

Oltre 8mila runners da 63 nazioni del mondo, 20 borse di studio finanziate con il ricavato delle iscrizioni, un percorso di 10 km: sono questi i numeri della seconda edizione di Polimirun, corsa competitiva e non, che animerà Milano il prossimo 21 maggio.

Nata nel 2016, Polimirun ha come obiettivo raccogliere fondi per borse di studio da consegnare a futuri architetti, designer e ingegneri meritevoli del Politecnico di Milano, oltre che avvicinare allo sport studenti e non solo.

Main sponsor della manifestazione è adidas Runners, un movimento globale nato per supportare e unire i runners di tutto il mondo: una vera e propria community aperta a chiunque voglia allenarsi divertendosi, tanto per prepararsi intensamente per dare il massimo in gara, quanto per celebrare insieme i propri successi.

Il percorso unisce i due campus milanesi dell’Ateneo attraversando l’intera città: si parte dal Campus Bovisa in via Lambruschini e si arriva nella storica sede in piazza Leonardo da Vinci dove, dopo il saluto istituzionale del Rettore Ferruccio Resta, a partire dalle 11:15 si terranno le premiazioni. In piazza ci sarà grande festa: musica per tutti con Poli.Radio e sessioni di stretching post gara.

Tutti gli iscritti riceveranno la maglia ufficiale adidas e un pettorale con chip usa e getta che, dopo la gara, permetterà loro di controllare il proprio tempo su www.polimirun.it. I runners avranno inoltre a disposizione altri servizi come il ristoro di metà percorso e finale, spogliatoi, trasporto borse dalla partenza all’arrivo e ‘mezzo scopa’ per gli atleti ritirati. All’arrivo, per tutti i finisher, pacco gara contenente i gadget degli sponsor.

Durante la corsa è possibile affiancarsi ai “Pacers”, runners in grado di tenere un’andatura costante lungo tutto il percorso permettendo a chi li segue di portare a termine la gara in un lasso di tempo prestabilito. Ci sarà la possibilità di percorrere 10 km in 70, 65, 60, 55, 50, 47.5, 45 e 40 minuti. I pacers saranno riconoscibili dalla maglia azzurra e dal palloncino sui quali sarà riportato il tempo di percorrenza.

Comments

comments

Articoli simili

Il Monza Eni Circuit in gara alla 1000 Miglia con una Bugatti T23 Brescia del 1923

Massimo Dal Seno

TIESJ BENOOT VINCE LA STRADE BIANCHE

Redazione

IL LOMBARDIA 2019, ECCO LA MAGLIA DEDICATA A GIMONDI

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it