SPORT

BEACH VOLLEY TOKYO 2020 – TRIS DI NICOLAI-LUPO, AGLI OTTAVI DA PRIMI DEL GIRONE

Tokyo. Allo Shiokaze Park gli azzurri Paolo Nicolai e Daniele Lupo hanno ottenuto il terzo successo consecutivo nel torneo olimpico di beach volley. Gli atleti dell’Aeronautica Militare hanno disputato un grande partita, battendo la forte coppia polacca Kantor-Losiak 2-1 (21-19, 17-21, 15-10). Il tutto sotto gli occhi di tre spettatori speciali presenti sulle tribune: il presidente del CIO Thomas Bach, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente della Fivb Ary Graça.
I vice campioni olimpici sono entrati forte in partita e hanno preso il comando (12-10). I ragazzi di Matteo Varnier hanno tenuto un buon ritmo, resistendo anche al rientro degli avversari (17-16). Sul (20-19) l’ultimo punto del set è stato un autentico miracolo di Paolo Nicolai: strepitoso recupero nella parte di campo avversaria e poi grande muro per il definitivo (21-19).
Nella seconda frazione le coppie hanno viaggiato appaiati fin sull’11-11, quando la formazione polacca ha sfruttato un momento di difficoltà degli azzurri (11-14). Paolo e Daniele hanno risposto prontamente (14-14), però nel finale sono stati Kantor-Losiak a trovare l’allungo decisivo (17-21). Molto diverso l’andamento del tie-break, gli atleti dell’Aeronautica Militare hanno mostrato fin dalle prime azioni un ottimo beach volley (7-4). Paolo e Daniele non hanno mai dato respiro agli avversari (10-5) e il set si è trasformato in un monologo azzurro, chiuso sul (15-10).
Grazie alle tre vittorie in altrettante partite i vice campioni olimpici hanno chiuso al primo posto la pool F e negli ottavi incontreranno una delle seconde classificate della fase a gironi: l’accoppiamento sarà determinato da un sorteggio, in programma domani alle ore 18.30 locali (11.30 in Italia), al termine di tutte le pool.  
 
PAOLO NICOLAI: “È stata una bella partita che ci dà ancora più consapevolezza dei nostri mezzi. Ora però inizia una fase completamente diversa, in cui ogni gara è a sé. Le tre vittorie conquistate conteranno davvero poco, dovremo essere consapevoli che le difficoltà ci saranno e che dovremo essere pronti a soffrire, perché i momenti bui fanno parte del gioco”.

DANIELE LUPO: “La chiave giusta è affrontare ogni singolo punto di ogni singolo match con la massima concentrazione. Questo è il modo più corretto per affrontare il torneo olimpico”.

TABELLINO: Nicolai-Lupo – Kantor-Losiak 2-1 (21-19, 17-21, 15-10)

Nicolai-Lupo – Punti in attacco: 29 (14 Nicolai, 15 Lupo); Aces: 3; Battute sbagliate: 8; Muri vincenti: 7; Errori totali: 16.
Kantor-Losiak – Punti in attacco: 31 (15 Kantor, 16 Losiak); Aces: 2; Battute sbagliate: 9; Muri vincenti: 1; Errori totali: 14.
Arbitri: Ferro (Bra) e Wang (Chn).
Durata Set: 22’, 21’, 14’.  



Beach Volley Tokyo 2020 – Menegatti – Orsi Toth fuori dal torneo olimpico

Tokyo. Le azzurre Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth devono dire addio al torneo olimpico di Tokyo 2020. Fatale alle atlete dell’Aeronautica Militare è stato il ko contro le cubane Lidy-Leila 0-2 (16-21, 16-21), la terza sconfitta di fila non permette a Marta e Viktoria di qualificarsi per i turni a eliminazione diretta. Nella partita di oggi la coppia italiana è stata sempre in grande difficoltà, mentre le avversarie si sono espresse su buoni livelli.
Nel primo parziale le ragazze di Terenzio Feroleto si sono trovate subito sotto (7-9) e non sono più state in grado di recuperare (9-12), perdendo ulteriormente contatto nel finale (16-21).
La frazione successiva ha registrato un buon inizio della coppia azzurra (4-1), ma ben presto le cubane hanno riportate le cose in parità (7-7). L’ultimo momento d’equilibrio si è avuto sul (10-11), poi Menegatti-Orsi Toth hanno accusato un lungo passaggio a vuoto (13-17), dovendo dire addio alle speranze di andare avanti nel torneo (16-21).

MARTA MENEGATTI
: “Non hanno funzionato parecchie cose, in più loro hanno battuto veramente bene e non ci hanno permesso di sviluppare il nostro gioco. Noi invece non siamo riuscite a mettere in campo una buona prestazione, dobbiamo fare i complimenti a loro perché hanno meritato. Dopo la partita con l’Australia, nonostante avessimo perso, ci sentivamo in crescita e pensavamo oggi di fare una bella partita, non è andata assolutamente così.
Adesso c’è tanta delusione, però, dobbiamo essere soddisfatte e grate di aver avuto la possibilità di disputare insieme un’Olimpiade: questo è sempre stato il nostro sogno, da quando Viky ha deciso di tornare a giocare.”


VIKTORIA ORSI TOTH: “Il nostro percorso d’avvicinamento all’Olimpiade è stato piuttosto tortuoso, fatto di tanti momenti difficili e d’infortuni. Non siamo arrivate a Tokyo quindi con la convinzione di prendere una medaglia, però quello che dispiace è non essere riuscite a esprimere il nostro beach volley, non lo abbiamo fatto vedere nemmeno a sprazzi, questa è l’amarezza più grande.”

TABELLINO
: Menegatti-Orsi Toth – Lidy-Leila 0-2 (16-21, 16-21)

Menegatti-Orsi Toth – Punti in attacco: 21 (9 Menegatti, 12 Orsi Toth); Aces: 1; Battute sbagliate: 4; Muri vincenti: 1; Errori totali: 8.
Lidy-Leila – Punti in attacco: (16 Lidy, 8 Leila); Aces: 8; Battute sbagliate: 5; Muri vincenti: 2 ; Errori totali: 9.
Arbitri: Padron Hernandez (Spa) e Myszkowska (Pol)
Durata Set: 21’, 18’.  



Beach Volley Tokyo 2020 – Eliminata la coppia Carambula – Rossi

Tokyo. Il torneo di beach volley ha perso coppia italiana formata da Adrian Carambula ed Enrico Rossi che oggi hanno ceduto 2-1 (21-14, 24-26, 15-13) agli svizzeri Heidrich-Gerson e non sono riusciti a qualificarsi per la fase a eliminazione diretta. Gli atleti dell’Aeronautica Militare dopo un primo set negativo (14-21), si sono riscattati nel secondo. Adrian ed Enrico sono stati a lungo sotto, ma hanno avuto il merito di non arrendersi. Per ben quattro volte la formazione italiana ha annullato la palla match agli svizzeri, per poi spuntarla (26-24).
Nel tie-break gli atleti dell’Aeronautica Militare sono partiti forte (4-1), sfruttando i muri di Rossi. Nelle fasi successive, però, gli svizzeri sono rientrati, mentre il cambio palla italiano ha fatto fatica e sull’9-9 è arrivato il break (9-12) che di fatto ha deciso la partita.
Si chiude così con tre sconfitte la prima avventura olimpica di Carambula-Rossi, protagonisti comunque di una bella qualificazione, arrivata dopo aver scalato tantissime posizioni del ranking mondiale.  

ADRIAN CARAMBULA: “Non abbiamo giocato bene, personalmente ho lottato ma non sono stato in grado di esprimermi come avrei dovuto. Sapevamo che una vittoria ci avrebbe consentito di andare avanti, ma noi purtroppo non ce l’abbiamo fatta. In questo momento francamente ho poche parole e sono deluso per come sono andate le cose”.

ENRICO ROSSI: “Dopo l’ennesima brutta partenza nel secondo set siamo stati bravi a rimanere aggrappati alla partita lottando punto su punto e soprattutto dopo aver annullato dei match point. Francamente eravamo convinti anche noi che la partita fosse girata definitivamente. Non a caso il terzo è iniziato con un parziale di 4-1 per noi e la strada sembrava essere in discesa, però purtroppo se non rimani concentrato in un attimo la gara gira di nuovo e a causa di qualche nostro errore di troppo alla fine l’hanno spuntata loro”  

TABELLINO: Carambula-Rossi – Heidrich-Gerson 1-2 (14-21, 26-24, 13-15)

Rossi-Carambula – Punti in attacco: 24 (7 Rossi, 17 Carambula); Aces: 1; Battute sbagliate: 1; Muri vincenti: 5; Errori totali: 5.
Heidrich-Gerson – Punti in attacco: 47 (22 Heidrich, 25 Gerson); Aces: 3; Battute sbagliate: 11; Muri vincenti: 5; Errori totali: 5.Arbitri: Beatie (USA) e Papadogoulas (GRE).
Durata Set: 22’, 26’, 16’.

Comments

comments

Articoli simili

HEZEMANS SI AGGIUDICA LA TERZA VITTORIA CONSECUTIVA NELLA PRIMA SPETTACOLARE GARA DEI PLAYOFF A HOCKENHEIM

Redazione

Ferrando flette i suoi muscoli

Redazione

Federer vince il suo 18mo Slam

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it