SPORT

TOKYO 2020 – BEACH VOLLEY: IL RIASSUNTO DI GIORNATA DELLE COPPIE ITALIANE

È iniziato oggi alla Shiokaze Park Arena di Tokyo il torneo olimpico di beach volley delle tre coppie italiane in gara: Lupo-Nicolai, Carambula-Rossi e Menegatti-Orsi Toth. Di seguito il bilancio di giornata.

Buona la prima di Lupo-Nicolai, battuti 2-1 i vice campioni del mondo

Nel torneo maschile di beach volley non hanno tradito le attese Paolo Nicolai e Daniele Lupo, vice campioni olimpici a Rio 2016. La formazione azzurra, infatti, ha battuto al termine di match combattutissimo i vice campioni mondiali Thole-Wickler 2-1 (19-21, 21-19, 15-13). Come da pronostico si è trattata di una gara dura, ma i ragazzi di Matteo Varnier si sono fatti trovare pronti, mettendo in campo sia doti tecniche, sia carattere e determinazione: elementi fondamentali per ottenere un successo molto importante.

Nel primo set la coppia tedesca si è portata avanti, ma i vice campioni olimpici non gli hanno permesso di allungare (7-9). Nicolai-Lupo nelle fasi successive hanno trovato un buon break e sono passati al comando (14-16). La replica dei tedeschi non si è fatta attendere e il set è tornato in parità (18-18). L’equilibrio è stato spezzato da Thole-Wickler che nel finale hanno trovato l’uno-due decisivo (19-21).

Nella seconda frazione la battaglia è continuata, nessuna delle due coppie, infatti, è stata in grado di prendere il sopravvento (8-8). Gli azzurri hanno sprecato alcune buone chances di allungare e i tedeschi ne hanno approfittato (13-15). Con tenacia Paolo e Daniele sono rimasti e in partita e dopo diversi tentativi, sul (19-18) un gran muro di Nicolai ha lanciato la fuga decisiva degli atleti dell’Aeronautica Militare (21-19).
Nel tie-break il confronto serrato è andato avanti per molti scambi, nel corso dei quali entrambe le coppie hanno offerto un bellissimo spettacolo (9-9). Gli azzurri nelle azioni decisive ha messo qualcosa in più e come nel secondo set un muro di Nicolai ha indirizzato il match in favore dei vice campioni olimpici (15-13).
Paolo e Daniele torneranno in campo martedì 27 luglio per affrontare la coppia di casa Gottsu-Shiratori (ore 3 italiane). Nel primo incontro del girone F i polacchi Kantor-Losiak hanno battuto la coppia nipponica 2-0 (21-25, 21-14).

PAOLO NICOLAI: 
“Dal campo è stata davvero una bella partita da giocare, tirata con le squadre che hanno giocato ad alto livello; è stato un bel modo di esordire e di tornare a giocare alle Olimpiadi. La partita è stata dura ma sinceramente credo che saranno poche le partite semplice così come sono poche le squadre che non sono a questo livello. Le partite sono tutte con punteggi molto vicini e questo la dice lunga sulla difficoltà del torneo; dobbiamo saperlo, essere consapevoli che sarà sempre così, ma per noi questa è la terza volta che siamo qui quindi questo potrebbe rappresentare un vantaggio alla fine. Noi siamo maggiormente consapevoli delle nostre capacità, ma a differenza delle altre volte ci sono davvero tante squadre che possono dire la loro, in tante possono andare a medaglia”

DANIELE LUPO: La medaglia di Rio rappresenta ormai un bellissimo ricordo ma dobbiamo pensare al presente; oggi abbiamo giocato molto bene e siamo felici di questo, ma era solo la prima e sappiamo che la strada è molto lunga. Le partite saranno tutte così, non potremo lasciare niente per strada”.

TABELLINO: Lupo-Nicolai – Thole-Wickler 2-1 (19-21, 21-19, 15-13)  
Lupo-Nicolai – Punti in attacco: 29 (15 Nicolai, 14 Lupo); Aces:1; Battute sbagliate: 9; Muri vincenti: 3; Errori totali: 18.
Thole-Wickler (GER) – Punti in attacco: 33 (14 Thole, 19 Wickler); Aces: 1; Battute sbagliate: 13; Muri vincenti: 1; Errori totali: 22.
Arbitri: Pristovakin (Rus) e Wang (Cin).
Durata Set: 24′, 24′, 14′. 

Carambula-Rossi battuti dagli americani Gibb-Bourne

La coppia italiana formata Adrian Carambula ed Enrico Rossi è stata battuta nel primo mach del proprio torneo olimpico dagli americani Gibb-Bourne 0-2 (18-21, 19-21). Gli atleti dell’Aeronautica Militare non sono riusciti a mostrare il loro miglior beach volley e nel primo set hanno pagato a caro prezzo un avvio complicato che ha permesso agli americani di allungare (5-10). Con il passare del gioco Adrian ed Enrico sono cresciuti, riuscendo ad accorciare le distanze (18-20), senza però riuscire a rimontare (18-21).

Nella seconda frazione Carambula-Rossi si sono espressi su buoni livelli, tenendo sempre testa agli avversari (12-12). Il lungo botta e risposta è continuato sino alla fine, quando sul (19-19) Gibb-Bourne hanno trovato il break decisivo (19-21).
La coppia dell’Aeronautica Militare tornerà in campo mercoledì 28 luglio per affrontare la forte formazione del Qatar Cherif-Ahmed, vincitori oggi sugli svizzeri Heidrich-Gerson 2-0 (21-17, 21-16).

ENRICO ROSSI: “Questo esordio poteva andare sicuramente meglio, siamo stati sorpresi da questo cambio coppia last minute che non ci ha permesso di studiare al meglio gli avversari. Loro hanno dimostrato di avere tanta voglia di fare bene e noi invece non siamo stati in grado di trovare l’arma vincente per metterli in difficoltà. Sicuramente l’inizio non è stato dei migliori e non siamo stati in grado di trovare le giuste soluzioni. Io onestamente ero molto emozionato all’inizio e credo che questo abbia inciso parecchio”

ADRIAN CARAMBULA: “Dobbiamo essere più solidi, battere meglio cercando di mettere in difficoltà la ricezione degli avversari. Sappiamo che alle Olimpiadi non è mai facile ma è normale, qui ci sono solo i migliori quindi non dobbiamo abbatterci e cercare di fare bene per proseguire il nostro cammino”.

TABELLINO: Gibb-Bourne – Carambula-Rossia 2-0 (21-18, 21-19)
Gibb-Bourne (USA) – Punti in attacco: 30 (Gibb 9, Bourne 21); Aces: 3. Battute sbagliate: 4; Muri vincenti: 3; Errori totali: 13.
Carambula-Rossi – Punti in attacco: 22 (Rossi 15, Carambula 7); Aces: 0. Battute sbagliate: 8; Muri vincenti: 2; Errori totali: 13.
Arbitri: Ferro (Bra) e Pristovakin (Rus)
Durata Set: 20′, 22′.

Esordio con sconfitta per le azzurre Menegatti-Orsi Toth 

Inizio in salita per la coppia azzurra Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth nel torneo olimpico di Tokyo 2020. La coppia dell’Aeronautica Militare è stata sconfitta dalle russe Makroguzova-Kholomina 2-0 (21-18, 21-15).

Le ragazze di Terenzio Feroleto nel primo set avevano iniziato bene il match, guadagnando tre punti di vantaggio sulle avversarie (8-5). Un lungo passaggio a vuoto, però, ha ribaltato le sorti del parziale (8-14) e da quel momento in poi, nonostante un tentativo di rimonta (16-17), la formazione azzurra non è più riuscita a rientrare (18-21).

Diverso l’andamento del secondo set, Makroguzova-Kholomina sono scappate avanti (5-9), mentre Marta e Viktoria non hanno trovato un buon ritmo. Le azzurre sono arrivate a massimo due punti di distanza (13-15), prima di cedere la strada al duo russo (15-21).
La sconfitta non compromette il cammino della coppia dell’Aeronautica Militare, che però nelle prossime due gare non dovrà più commettere passi falsi. Menegatti-Orsi Toth scenderanno nuovamente in campo mercoledì 18 luglio contro le australiane Artacho del Solar-Clancy (ore 7 italiane). Nell’altro match di giornata della pool E Artacho del Solar-Clancy hanno sconfitto Lidy-Leila 2-0 (21-15, 21-14).

VIKTORIA ORSI TOTH: “Sicuramente non abbiamo giocato il nostro miglior beach volley e questo ci dispiace, ma il torneo è lungo e cercheremo di far meglio alla prossima. Per me l’emozione di essere qui è tanta; il mal di pancia pre e durante la partita c’è stato, ma credo sia più che normale… ovviamente sappiamo di dover far meglio e ci impegneremo al massimo per risalire la china; il torneo è appena iniziato e fortunatamente è lungo”.  

MARTA MENEGATTI: “In questo sport purtroppo succede avere dei passaggi a vuoto, ma bisogna essere brave a saperli gestire e noi oggi non lo abbiamo fatto, lasciando campo alle avversarie. Però come ha detto Viki il torneo è ancora molto lungo, abbiamo altre due gare e ce la metteremo tutta per fare meglio. Oggi la cosa più complicata per noi è stata rompere il ghiaccio, Viki è all’esordio e l’atmosfera olimpica si fa sentire. Sono sicura che prenderemo fiducia già dalla prossima partita, non dobbiamo scoraggiarci dopo una prima gara non proprio giocata benissimo però dobbiamo rimanere con il morale alto e prepararci al meglio per le prossime. Il format del torneo ci dà la possibilità di battagliare ancora e noi lo faremo”.      

TABELLINO:  Menegatti-Orsi Toth – Makroguzova-Kholomina (ROC) 0-2 (18-21, 15-18)
Menegatti-Orsi Toth – Punti in attacco: 18 (Menegatti 8, Orsi Toth 10); Aces: 3; Battute sbagliate: 3; Muri vincenti: 3; Errori totali: 7.
Makroguzova-Kholomina – Punti in attacco: 28 (Makroguzova 12, Kholomina 16); Aces: 3; Battute sbagliate: 7; Muri vincenti: 4; Errori totali: 9.
Arbitri: Papadogouls (Gre) e Myszkowska (Pol).
Durata Set: 23′, 20′.

Comments

comments

Articoli simili

Parte il 28 aprile da Casablanca la quarta edizione di Sandraiders

Redazione

Arriva a Monza l’International GT Open con la Ferrari prima in classifica

Redazione

MOTORI: INTERNAZIONALI D’ITALIA MOTOCROSS, EICMA TITLE SPONSOR DELL’EDIZIONE 2019

Massimo Dal Seno
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it