CRONACA

RAPITA DAL FIDANZATO E COSTRETTA A CAMMINARE NUDA IN UN BOSCO

È stato arrestato un ragazzo di 25 anni a Brescia per aver sequestrato la convivente, prima costretta a salire su un furgone e poi a camminare in un bosco nuda.

 È accaduto in provincia di Brescia tra Pompiano, dove la coppia ha litigato in strada e dove la donna è stata fatta salire con la forza dal fidanzato su un furgone, per poi essere stata spogliata e costretta a camminare nuda in un bosco, secondo la ricostruzione riportata da alcuni media locali, sembrerebbe che la relazione fosse finita già da un po’ per motivi di gelosia.

La ragazza ormai stufa della situazione avrebbe costretto l’uomo ad andarsene da casa, ma dopo alcuni giorni, lui l’avrebbe implorata di ripensarci, ma sentendosi dire ancora no, scatta l’idea del sequestro e la punizione, nel bosco, ha preteso che l’ex implorasse perdono per aver manifestato l’idea di voler interrompere la relazione.

 Alcuni passanti hanno visto i due litigare per strada e hanno chiamato i carabinieri, che, arrivati nel luogo indicato, grazie alle delle telecamere di videosorveglianza, hanno potuto constatare che il giovane aveva fatto salire l’ex a forza di botte su un furgone.

Scatta la ricerca e viene localizzato Il mezzo a Vestone, essendo una situazione critica I carabinieri organizzano una trappola per il 25enne e liberare la donna, facendo una finta telefonata attirano l’uomo in caserma e lo arrestano.

Davanti al gip, il 25enne ha fatto scena muta. Il giudice, dopo la convalida, ha disposto la permanenza in carcere. La donna, invece, si trova in una struttura protetta.

Comments

comments

Articoli simili

MESSICO SCOSSA DI MAGNITUDO 7.2

Massimo Dal Seno

SI INDAGA SUL CAPORALATO PER LA MORTE DEI 12 BRACCIANTI

Massimo Dal Seno

26 OTTOBRE – MANIFESTAZIONE A TORINO

Stefano Stranges
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it