EVENTI

6 GENNAIO FESTA DELLA BEFANA E RE MAGI

Oggi 6 gennaio festa dell’Epifania la Chiesa cattolica celebra la prima volta in cui, secondo i Vangeli, Gesù Cristo si mostrò in pubblico e la sua nascita venne fissata al 25 dicembre.

La data del 6 gennaio venne calcolata 12 giorni dalla nascita alla prima volta in cui Gesù venne mostrato in pubblico secondo i Vangeli.

Nei paesi cattolici, l’Epifania viene festeggiata anche donando regali ai bambini, infatti  in Italia per tradizioni in molti paesi la Befana porta i doni, figura folcloristica e profana, una donna anziana che vola su una scopa logora e che consegna regali a chi si è comportato bene e carbone agli altri, inserendoli dentro una calza.

 In altri paesi, come la Spagna, a consegnare i regali sono invece i re magi.

L’Epifania viene festeggiata da tutta la cristianità, e in Italia è anche una festa civile.

Il 6 gennaio si festeggia anche per l’arrivo dei re Magi La storia dei re Magi è una leggenda che nasce molto tempo fa, in terre di antiche tradizioni, ispirata all’oracolo di Balaam, identificato con Zoroastro, che aveva annunciato che un astro sarebbe spuntato da Giacobbe e uno scettro da Israele.

I tre misteriosi personaggi sono menzionati solo nel Vangelo di Matteo che parla dei Magi che dall’Oriente arrivarono a Gerusalemme durante il regno di Erode alla ricerca del neonato Re dei Giudei.

Tutte le notizie che abbiamo sui Magi ci vengono dai Vangeli Apocrifi e da ricostruzioni e ragionamenti postumi.

Dal Vangelo di Matteo abbiamo solo riferimenti ai tre doni, l’oro, l’incenso e la mirra; il numero tre ha una forte valenza simbolica, per alcuni indicherebbe le tre razze umane, discendenti dai tre figli di Noe’, Sem, Cam e Iafet.

La religione cristiana attribuisce ai magi i nomi di Gaspare, Melchiorre e Baldassarre, ma non tutte le fonti sono concordi.

Nel complesso monastico di Kellia, in Egitto, sono stati rinvenuti i nomi di Gaspar, Melechior e Bathesalsa.

Melchiorre sarebbe il più anziano e il suo nome stesso deriverebbe da Melech, che significa Re.

Baldassarre deriverebbe da Balthazar, mitico re babilonese, quasi a suggerire la sua regione di provenienza.

Gasparre, per i greci Galgalath, significa signore di Saba.

Comments

comments

Articoli simili

Canto di Yamantaka – Mude MUSEO DELLE CULTURE – MILANO

Redazione

AL MUSEO NAZIONALE SCIENZA E TECNOLOGIA IL MERCOLEDÌ È LA GIORNATA DELLO SPAZIO

Redazione

NAZIONALE MASCHILE SI TORNA AL LAVORO IL 3 LUGLIO A CAVALESE

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it