Ciao Amici!! Siete in vacanza? Noi siamo sempre qui in cucina a provare tante ricette meravigliose da condividere con voi!

Vi piacciono i sapori forti e decisi dei piatti “poveri” della tradizione italiana? Per noi la cucina di una volta è pura arte! È bello scoprire come con ingredienti ridotti, ma soprattutto economici, si riusciva a preparare piatti squisiti.

Oggi, appunto, vogliamo condividere con voi uno di questi piatti, molto popolare nel centro del Paese, ma mangiato e apprezzato un po’ in tutt’Italia. La ricetta che vi presentiamo è la “Coratella di agnello”: Ve la presentiamo nella sua forma più semplice e autentica, utilizzando tante cipolle per renderlo un piatto molto profumato e cremoso.

Non dimenticatevi di lasciarci un like e provare le nostre ricette!
Buon appetito!!

Ingredienti

1kg Coratella intera
3 Cipolle dorate (grandi)
150ml acqua
100ml Olio extravergine d’oliva
100ml Vino bianco secco
q.b.Sale fino
q.b.Pepe nero
q.b.Peperoncino Acqua e aceto (per tenere in ammollo la coratella prima di cuocerla)

Preparazione

Pulite le interiora dagli eccessi di grasso, lavatele sotto l’acqua corrente, e mettetele a bagno un paio d’ore in una scodella con acqua fredda, aceto bianco e due foglie di alloro, servirà a pulirle bene del tutto.

Trascorso il tempo, sciacquatele nuovamente, e tagliatele a piccoli cubetti, più i cubetti saranno piccoli, e più la coratella cuocerà velocemente restando morbida. Abbiate cura di separare le parti più tenaci come polmoni e cuore, dalle più tenere come fegato, milza e reni, mettendo le in due tempi di versi in cottura.

Prendete una padella capiente, versate un bel goccio generoso di olio, e unite la cipolla tagliata a fettine e metà d’acqua. L’acqua serve perchè la cipolla non deve soffriggere e rosolare, ma bensì deve semplicemente appassire ammorbidendosi. Aggiustate di sale e fate appassire a fuoco lento con il coperchio.

Appena la cipolla sarà morbida, unite il cuore e amalgamate, dopo pochi minuti aggiungete anche i polmoni sempre amalgamando per far insaporire, lasciate cuocere pochi minuti, e infine unite le parti più tenere rimaste (fegato, reni e milza).

Mescolate con cura, aggiustate di sale e pepe, sfumate con il vino bianco e fate cuocere indicativamente per circa 20/25minuti (controllate e assaggiate, in cucina si assaggia sempre!) a fuoco medio basso con il coperchio un pochino spostato. Non prolungate eccessivamente la cottura, altrimenti rischiate di farla indurire, ricordatevi per questo di tagliarla a cubetti piccoli, in modo da farla cuocere presto.

Tritare finemente la cipolla e lasciarla appassire a fuoco basso in un tegame con l’olio; unirvi la coratella e far stufare per 10 minuti, quindi alzare la fiamma, bagnare col vino e fare vaporare.

Aggiustare di sale, riportare a fiamma moderata completare la cottura per altri 30 minuti, mescolando di tanto in tanto e, se necessario, bagnare con qualche cucchiaio di acqua calda.

Servite caldo con pane tostato e qualche fettina di limone.

Comments

comments

Articoli simili

BUDINO DI PANE SPEZIATO CON SALSA DI VIN BRULÉ E NOCI

Lucas Ramos e Rose Camargos

SAPORE D’ESTATE! SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

Lucas Ramos e Rose Camargos

GNOCCHETTI DI PATATE E BACCALA’ MANTECATI CON CREMA DI BACCALA’ E ZAFFERANO

Lucas Ramos e Rose Camargos
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it