EVENTI

AL VIA LA CONSULTAZIONE CITTADINA PER IL PIANO ARIA E CLIMA

Da oggi online il questionario rivolto ai milanesi. Casa, cibo, viaggi e mobilità, consumi e gestioni rifiuti gli ambiti interessati, più una sezione interamente dedicata agli effetti del riscaldamento globale e alla “temperatura” del pianeta

Un questionario a risposte multiple per rilevare quanto i cittadini si sentono informati e al tempo stesso aprire una discussione sulle buone pratiche da porre in atto in tema di ambiente. Lasciando intravedere già lì, tra i quesiti, le possibili soluzioni che il Comune intende proporre – con la partecipazione attiva dei milanesi – per rendere la città più sostenibile e resiliente. Perché nella vita di ogni giorno, da cosa si mangia al cibo che si compera, da come ci si muove e si viaggia, a come si usano le risorse energetiche e si gestiscono i rifiuti, molto può cambiare e fare la differenza. Nelle nostre case e fuori, per il cambiamento già in atto e per le giovani generazioni che lo chiedono. Il questionario – online da oggi – è stato presentato questa mattina dall’assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data, Lorenzo Lipparini. Il video della presentazione è stato pubblicato nella sezione Web TV Radio del Comune di Milano. Altri contenuti e contributi audio saranno pubblicati nelle prossime settimane.

“Con il questionario presentato oggi e che rimarrà aperto fino al 1° settembre – afferma Lipparini – avviamo un percorso di ascolto e di condivisione che  consideriamo parte integrante della messa a punto del Piano Aria e clima. Dopo l’estate cominceranno quindi i laboratori cittadini e gli incontri nei Municipi, con i portatori di interesse e con i residenti, per arrivare all’approvazione del piano. Sarà possibile seguire questo iter anche online, grazie al Portale della Partecipazione del Comune, dove saranno pubblicati tutti i passi compiuti. Solo un protagonismo attivo dei cittadini alla definizione e all’attuazione delle azioni necessarie – conclude Lipparini – potrà garantire il raggiungimento degli obiettivi ambientali sfidanti che ci siamo dati”.

Per partecipare alla consultazione basta collegarsi al sito del Comune di Milano, nella sezione dedicata al Piano Aria e clima e compilare il questionario presente anche in lingua inglese. L’iniziativa è rivolta ai residenti del Comune di Milano, senza alcun limite di età.

Una volta chiusa la consultazione le risposte saranno analizzate e i risultati restituiti alla cittadinanza nella medesima sezione del sito. Parte così dal “basso” il percorso che porterà alla adozione del Piano Aria e clima, uno strumento fondamentale per segnare la svolta in un ambito cruciale per il futuro delle grandi città e del pianeta.

Il questionario “Cittadini e cambiamenti climatici: un’indagine esplorativa” è composto da due macro sezioni: “Conoscenza e opinioni sui cambiamenti climatici” e “il tuo impegno per affrontare le problematiche ambientali”. Si parte dalla cosiddetta “impronta di carbonio”, ovvero le emissioni di CO2 che produciamo e di cui siamo responsabili nella vita quotidiana e che riguardano gli ambiti della casa, del cibo, della mobilità, dei viaggi, dei consumi delle risorse come acqua, suolo, energia elettrica e solare, e della gestione dei rifiuti che produciamo.

I contenuti del Piano Aria e clima


Al fine di raggiungere gli obiettivi di riduzione dell’inquinamento atmosferico, evolvere verso una città Carbon Neutral e limitare l’aumento della temperatura urbana è necessario stimolare stili di vita più sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Per questo i contenuti del Piano Aria e clima sono stati basati su tre aspetti trasversali – inclusione, innovazione e interconnessione – e possono essere riassunti in 5 macro-aree:

  • Milano sana e inclusiva: una città pulita, equa, aperta e solidale;
  • Milano connessa e altamente accessibile: una città che si muove in modo sostenibile, flessibile, attivo e sicuro;
  • Milano a energia positiva: una città che consuma meno e meglio;
  • Milano più fresca: una città più verde, fresca e vivibile che si adatta ai mutamenti climatici migliorando la qualità della vita dei suoi abitanti;
  • Milano consapevole: una città che adotta stili di vita consapevoli.

Comments

comments

Articoli simili

Campionati del Mondo U20 Femminili. Cristofani: “Sarà un’esperienza formativa per le ragazze”

Redazione

Fantasie teatrali. Dalla collezione del Museo del Teatro Bolshoi

Massimo Dal Seno

COM’È BELLA LA CITTÀ

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it