PROJECT MAKE-UP

PROJECT MAKE UP: COME SCEGLIERE IL FONDOTINTA GIUSTO? REGOLE E TEXTURE!

Cara Lettrice, come stai? 

Questa settimana sono qui per ritornare a parlare di Make Up, alla fine la nostra rubrica e nata pensando proprio al trucco, e il mondo del Make Up e vario, e ci sono tantissimi argomenti che tratteremo insieme. 

Ho deciso oggi di parlarvi del prodotto base per ogni tipo di Make Up, il Fondotinta. 

Come scegliere il fondotinta adatto alla tua pelle? 

Scegli un fondotinta tono su tono o di mezzo tono più chiaro, l’importante è non acquistarne mai uno più scuro:altrimenti in questo modo, metterai in risalto le imperfezioni e si creeranno degli antiestetici stacchi di colore che si noteranno soprattutto sotto le luci artificiali o fotografie. 

Ma come fai a capire qual è la tonalità di fondotinta giusta per te? Per la scelta della tonalità più adatta prova il prodotto nella parte interna del polso e controlli il colore delle vene: è qui che si valuta il sottotono, cioè la tinta dominante della nostra pelle. 

Ecco come si fa: 

Sottotono freddo: se le vene sono viola o blu, allora il fondotinta giusto per te è un rosato. Parliamo di solito di un incarnato molto chiaro che ha bisogno del fondotinta solo per dare luminosità al viso; 

Sottotono neutro: se hai le vene blu chiaro, allora dovrai optare per un fondotinta beige, adatto a pelli chiare e medio chiare a seconda della tonalità di beige che si sceglie; 

Sottotono caldo: se hai le vene blu-verdi allora il dorato è la tonalità giusta, adatta alla pelle olivastra. Infine, se hai le vene verde scuro, la scelta dovrà ricadere su un aranciato, ideale per le pelli molto scure. 

Il fondotinta va scelto anche in base alla stagione, guardando la tonalità della nostra pelle che cambia con la primavera-estate,e questo va adattato alla abbronzatura. 

E quale Texture di Fondotinta scegliere? 

Fondotinta fluido: è una tipologia di fondotinta molto leggera ed è adatto a quasi tutti i tipi di pelle, da quella secca a quella grassa ma è molto consigliata soprattutto a chi ha la pelle sottile. Il fondotinta fluido può poi essere scelto a seconda delle esigenze nella versione idratante per pelli secche, Matte per opacizzare la pelle grassa o antiage per pelli mature, con una texture adatta ad appianare rughe e rughette. Il fondotinta fluido a base d’acqua può essere più coprente o più trasparente che stratificato diventa più coprente. In vendita lo troviamo in flacone di vetro con o senza dosatore. 

Fondotinta compatto: il fondotinta compatto garantisce una maggiore copertura, è quindi adatto anche a coprire discromie e altre macchie della pelle. Per le pelli secche è più adatto quello in crema mentre, per pelli grasse, è da preferire la versione in polvere che garantisce un effetto opacizzante. Lo trovate di solito in una confezione con all’interno la spugnetta per l’applicazione. 

Fondotinta Stick: Garantisce infatti un’applicazione veloce, che può essere realizzata senza l’aggiunta di altri strumenti (come pennelli o spugnette). Inoltre, può fare da correttore, quindi ha una doppia funzione. Il fondotinta in stick permette di ottenere una coprenza medio-alta, fra l’altro ne basta poco per avere un risultato soddisfacente. E il fondotinta più amato delle Make Up Artist,e delle attrici,permette di avere un effetto compatto e rende la pelle perfetta sul set. 

Fondotinta in crema: a differenza di quello fluido, la texture è più compatta, adatta a pelli più spesse che hanno bisogno di un prodotto più corposo per uniformare l’incarnato. Di solito lo trovate in barattolo di vetro per le pelli secche e in tubetto per le pelli grasse. 

Fondotinta minerale: è un fondotinta composto da minerali ridotti in polvere, ha infatti la consistenza di una cipria ma in vendita li troviamo anche in crema o liquidi. Sono l’ideale per le pelli sensibili ma anche per chi vuole dare alla pelle solo un tocco di luminosità senza coprire troppo. 

Chi ha la pelle mista può invece combinare due diverse tipologie di fondotinta, utilizzandone uno matte sulla zona T (fronte, naso e mento) e uno cremoso sulle zone secche, principalmente le guance. In questo modo il risultato sarà ottimale. Le pelli acneiche dovranno invece scegliere un prodotto non comedogenico che non ostruisce i pori ed evita la formazione di altri brufoli o punti neri.

Spero di esserti stata utile con questa lezione, e che da adesso sarà molto più semplice per te scegliere il fondotinta adatto alla tua pelle!!! 

Lasciami qua sotto il tuo commento e domande se potrò esserti utile per qualchè altra curiosità! 

Un bacio ciaoo! 

Comments

comments

Articoli simili

PROJECT MAKE-UP: PALETTE DI OMBRETTI

Silvia Ramos

ECCO LE TENDENZE TOP SECONDO LA MODA ESTATE 2020

Silvia Ramos

PROJECT MAKE – UP: ACCONCIATURA RETRO’

Silvia Ramos
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it