EVENTI

LA FONDAZIONE DEL SALONE INTERNAZIONALE DEll’AUTO RICHIEDE UN PRESTITO A CAUSA DEL CORONAVIRUS

Dopo l’annullamento di GIMS 2020 a causa del coronavirus e delle conseguenze economiche che ne sono derivate, la Fondazione responsabile dell’organizzazione dell’evento ha richiesto sostegno finanziario al Cantone di Ginevra. Il Consiglio di Stato di Ginevra ha suggerito di concedere un sostegno sotto forma di un prestito di 16,8 milioni di franchi. Poiché le condizioni imposte sono contraddittorie rispetto allo statuto della Fondazione, quest’ultima è purtroppo costretta a rinunciare al prestito.

L’edizione 2020 di GIMS non ha potuto aver luogo a causa della pandemia della corona. Quattro giorni prima della sua apertura, l’evento era stato annullato su decisione del Consiglio federale. La situazione finanziaria della Fondazione incaricata dell’organizzazione del GIMS è stata quindi gravemente indebolita.

In questo contesto, la Fondazione ha chiesto al Cantone di Ginevra un sostegno finanziario per coprire le perdite causate dall’annullamento del GIMS 2020, stimato in 11 milioni di franchi, e per preparare una nuova edizione. Il Consiglio di Stato di Ginevra ha proposto di concedere alla Fondazione un prestito di 16,8 milioni di franchi a condizioni specifiche.

La Fondazione ringrazia il Consiglio di Stato per il progetto di legge allo scopo di concedere il prestito a GIMS. Sfortunatamente, le condizioni associate al prestito, che, in particolare, mirano a esternalizzare completamente lo spettacolo, compresa la sua concettualizzazione a Palexpo SA, non sono accettabili per la Fondazione. In realtà, sono in contraddizione con gli statuti e in particolare con lo scopo della fondazione formulata più di 100 anni fa. Inoltre, l’organizzazione dell’evento nel 2021 – una condizione legata alla clausola di urgenza del progetto di legge – al momento è molto incerta. In effetti, i principali espositori di GIMS ci incoraggiano e raccomandano vivamente di pianificare la prossima edizione per il 2022. È quindi con profondo rammarico che la Fondazione debba rinunciare alla proposta di prestito del Cantone di Ginevra.

La Fondazione continua i suoi sforzi per ripristinare la stabilità finanziaria il più rapidamente possibile e per essere in grado di organizzare un’edizione di follow-up. Ricordiamo che GIMS è il più grande evento in Svizzera. Nel 2019, ha attirato oltre 600.000 visitatori e quasi 10.000 rappresentanti dei media. Il suo vantaggio economico per il Cantone di Ginevra è stimato a circa 200 milioni di franchi.

Comments

comments

Articoli simili

In Duomo Messa per le vittime di piazza Fontana

Redazione

TRENTINO: 37° FESTIVAL ORIENTE OCCIDENTE, CONTINUA FINO IL 10 SETTEMBRE A ROVERETO

Redazione

Le più belle “Ave Maria” in Duomo, torna il 20 dicembre il tradizionale concerto che celebra la natività

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it