CRONACA

TSUNAMI IN INDONESIA OLTRE 200 MORTI

Onde alte fino a tre metri, arrivate senza nessun allarme nel buio e senza nessun terremoto prima che la potesse far temere, cosi venerdì e stata distrutta, un tratto della costa occidentale dell’isola di Giava, in Indonesia, causando 222 morti, almeno 843 feriti e decine di dispersi, in un fine settimana di altissima stagione per il turismo locale, questi sono i primi dati ma potrebbe anche peggiorare.

Lo tsunami è stato con ogni probabilità causato dall’eruzione dell’Anak Krakatoa, un vulcano pochi chilometri al largo nello stretto della Sonda; si ipotizza che una frana sottomarina provocata dall’esplosione abbia generato l’onda anomala che si è infranta sulla spiaggia solo ventiquattro minuti dopo, col risultato, devastante, di almeno 500 case rase al suolo assieme a diversi ristoranti e barche.

La maggior parte delle vittime che al momento, secondo le prime indicazioni, sembrano essere tutte indonesiane ma sono zone spesso visitate da moltissimi turisti.

Comments

comments

Articoli simili

BULLISMO UN MALE CHE SI DIFFONDE INESORABILMENTE

Massimo Dal Seno

Ferito bimbo di 1 anno: accidentale crollo dell’intonaco del Duomo di Acireale

Redazione

GIORNO DELLA MEMORIA, IL MONDO RICORDA L’ORRORE NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTI

Redazione