ATTUALITA'

IL 22 NOVEMBRE FOCUS BRASIL DEBUTTA A MILANO: L’ITALIA PREMIA L’ECCELLENZA BRASILIANA NEL NOSTRO PAESE

Una mostra d’arte, seminari business oriented , uno spazio dedicato all’empowerment femminile,  approfondimenti sulla lingua portoghese e per finire un evento denso di glamour e di qualità per chiudere in bellezza il debutto italiano del 2018: questo e molto altro ancora  è la prima edizione di  Focus Brasil Italia,  kermesse dedicata alla promozione  della comunità brasiliana nel nostro Paese che, dopo 21 anni di traguardi  nelle principali capitali del mondo, là dove le comunità brasiliane all’estero si sono sviluppate con maggiore energia e vitalità , debutterà a Milano il 22 novembre alle ore 17,00  con un opening party presso il 55 Milano, sponsor della manifestazione insieme al colosso mediatico brasiliano GLOBO TV international.  Evento clou di FOCUS BRASIL  è la serata di domenica 25 novembre, quando, alle 18,30, si darà inizio FOCUS BRASIL AWARDS,  premiazione  di  “personalità, istituzioni, iniziative che con la loro attività hanno contribuito a promuovere l’immagine del Brasile in Italia”   votati da una giuria popolare che in questi mesi ha segnalato le sue preferenze e da un board di esperti. 22 le categorie considerate (nonché due altri premi assegnati direttamente dal board, premio alla carriera e menzioni speciali), categorie che privilegiano l’ambito della comunicazione sia scritta che audiovisiva,  fattore cruciale per facilitare un efficace processo di integrazione tra una comunità straniera e il tessuto locale. Non a caso la visione originale  di Focus Brasil,  lo start up negli Stati Uniti e la diffusione  c’è un grande professionista  della comunicazione, il giornalista Carlos Borges , brasiliano di origine e americano di adozione,  che per esperienza diretta  nei suoi oltre 40 anni di carriera,  ha vissuto sulla propria pelle la ricerca e il conseguimento del successo in terra straniera.     “ Sono arrivato ad Orlando negli Stati Uniti nel 1989 – ci racconta Borges che abbiamo raggiunto via Skype in Florida durante l’evento di premiazione Focus Brasil Orlando – perché la mia azienda mi aveva inviato per una missione di lavoro collegata al lancio del network televisivo Nickelodeon. Dovevo rimanere poche settimane negli Stati Uniti e alla fine ci abito da oltre 30 anni. Sono stato un privilegiato, lo riconosco, perché ho fatto il lavoro che amavo e che sapevo fare ma all’inizio è stata dura.  Ho capito in pochissimo tempo quanto è importante mantenere l’autostima quando ti sradichi dalla tua cultura e da tutto quello che hai costruito nella tua terra di origine: titolo di studio, spesso la professione, la tua immagine pubblica nel nuovo posto non conta nulla. Così, pochi anni dopo il mio trasferimento, ideai nel 1992 la Focus Brasil Foundation e in seguito i Focus Brasil Awards che furono accolti molto bene dalla numerosissima comunità brasiliana di Miami e Fortlauderdale,( sono oltre 400.000),  le città da cui partii nel 1998”.  L’intuizione di Borges si conferma corretta e la formula degli Awards corre veloce, trainata dal bisogno di reciproco riconoscimento delle comunità brasiliane nei loro candidati eccellenti. Dopo il debutto nel 1998 in Florida, a Miami a Fort Lauderdale, l’iniziativa ottiene il supporto di istituzioni quali  il Ministero degli Affari Esteri, Ministero dell’educazione, Brazilian American Chamber of Commerce, Centro Cultural Brazil – USA, American Association of Teachers of Portuguese, ABI-Inter: Associazione Brasiliana di Stampa Internazionale, Brazilia n-American Advertising Association, Greater Ft Lauderdale Alliance, BBG – Brazilian Business Group. Dopo anni di crescenti successi negli States ( nel 2013 si è ulteriormente espanso a Pittsburgh e nel 2016 a Orlando),  Focus Brasil nel 2011 è arrivato in Europa, a Londra  e in Asia, a Tokyo (con eventi paralleli a Yokohama, Nagoya, Tsunumi, Oizumi e Hamamamtsu) per poi debuttare nel 2018  a  Boston.  Infine,  tra pochi giorni , un’altra meta a lungo sognata da Borges si aggiunge alla mappa del successo di Focus Brasil:  Milano. “ Quando ho finalmente avuto la certezza che si poteva fare – ci ha rivelato Borges – il board della fondazione ha detto solo una parola: wow!  Questo è l’Effetto-Milano nella nostra percezione: vengono in mente tante parole quando noi brasiliani pensiamo a questo luogo: stile, ricercatezza, capacità, bellezza e design. Ma ce n’è una parola che più di tutte le altre riassume e insieme fa capire l’importanza di essere arrivati sin qui: Prestigio”.  Se un tale evento è arrivato proprio ora in Italia è per la presenza di alcuni fattori chiave come  IL PUBBLICO  ( in Lombardia ci sono circa 70,000 Brasiliani e da altrettanti  italiani fan del Brasile ) ma anche di una persona in grado seguire lo start up: Vanessa Lapolli Medeiros  “Non vediamo l’ora che arrivi il 22 novembre –  ci ha rivelato Vanessa –  responsabile di Focus Brasil Italia  e organizzatrice,  con la sua società di eventi VM Meetings & Events Planning Executive, dei quattro giorni di convegno e della cerimonia di premiazione. Io sono italo-brasiliana e che da anni vivo a Milano, so il potenziale di entrambe le mie comunità di origine della formula degli Award, che non mira a premiare solo cittadini brasiliani ma anche aziende o personalità italiane che promuovono e fanno conoscere i valori del Brasile favorisce il dialogo e l’integrazione”.  Non ci resta dunque che segnare tra gli eventi da non perdere Focus Brail Italia dal 22 novembre preparandoci già alla fantastica “Notte degli Award” il 25 novembre nel contesto fashion del locale 55 Milano, con la presenza dell’invitato speciale, un’icona della musica brasiliana, il cantante Guilherme Arantes, il quale chiuderà la serata di celebrazioni.

 

Vanessa Lapolli Medeiros, responsabile Focus Brasil Italia

 

Comments

comments

Articoli simili

SICILIA LA BELLA SIGNORA CHE DIGITALIZZA I SUOI TERRITORI

Redazione

DONNA DOVUNQUE; PREVENZIONI CONTRO I TUMORI PARLA NELLA TUA LINGUA

Redazione

Il Derby di Milano insieme a QuBì: mettiamo in fuorigioco la povertà minorile

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it