Cronaca

IN PRIGIONE PER 17 ANNI PER COLPA DI UN SOSIA

Richard Anthony Jones ha trascorso in prigione ben 17 anni della sua vita. Aveva 25 anni quando e entrato nel carcere oggi ne ha 42 ha perso un pezzo della sua vita davvero importante, quel pezzo di vita in cui si sta con la famiglia  e si vedono crescere i propri figli, ma a lui e stato negato tutto questo, Il tutto per un banale errore, uno scambio di persona: a commettere la rapina per cui era stato condannato era stato un sosia, un uomo identico a lui, un tragico scherzo del destino ,ora ha chiesto allo stato del Kansas(Stati Uniti) un risarcimento milionario: 65mila dollari per ogni anno dietro le sbarre.

Richard Jones è stato rilasciato dopo che un giudice ha dichiarato “errata” la sua condanna originaria, dopo 17 anni si e scoperta la verità, si era sempre dichiarato innocente ma nessuno le aveva creduto.
Ora Jones ha presentato un’istanza per ottenere un risarcimento di quasi un milione di dollari dallo Stato del Kansas, circa 65mila dollari per ogni anno trascorso in prigione. “Mi è stata tolta una grossa fetta della mia vita che non potrò mai riavere. Sto solo cercando di riportare stabilità nella mia quotidianità”, ha detto Jones, padre di due figlie di 19 e 24 anni, quest’ultima lo ha reso anche nonno.

Comments

comments

Articoli simili

RAGAZZI UCCIDONO CLOCHARD PER SCHERZO

Massimo Dal Seno

MORTO IL BOSS TOTO’ RIINA, CAPO DEI CAPI, DISSE: ”FAREI ANCHE 3.000 ANNI DI CARCERE”

Redazione

CORONAVIRUS GLI ULTIMI DATI FORNITI DALLA PROTEZIONE CIVILE

Massimo Dal Seno