Senza categoria

DOMANI LE FINALI DEL RAGAZZO PIÙ VELOCE DI MILANO

Domani giovedì 4 maggio alle ore 15.30 scoccherà l’ora delle sfide decisive per guadagnarsi il titolo di Ragazzo (e Ragazza) Più Veloce di Milano. L’Arena di Milano ospiterà un fuoco di fila di gare a tutta velocità destinate a celebrare i vincitori della 38esima edizione dell’apprezzata e partecipata manifestazione scolastica targata Atletica Riccardi Milano 1946: in cartellone le prove sui 60 metri per le classi prime e seconde medie e gli 80 metri per le terze medie.

Si partirà dall’esito delle qualificazioni svoltesi lo scorso 4 aprile con oltre 500 partecipanti: i detentori dei migliori 24 tempi daranno vita a tre volate di semifinale, qualificando i migliori otto alle finali al via dalle ore 16.30 circa.

 

La rassegna non si concluderà però con l’assegnazione del titolo di Ragazzo e Ragazza Più Veloce: subito dopo la finale “classica” gli otto finalisti di ogni categoria torneranno in pista per una sfida nuova e accattivante nata grazie a un’idea del professor Giampietro Alberti, coach della Riccardi 1946 e presidente del Collegio Didattico della Scuola di Scienze Motorie dell’Università Statale di Milano. Nella terza e ultima prova di sprint del pomeriggio verrà misurata la velocità massima di ognuno dei primi otto classificati attraverso il telelaser, lo stesso per intenderci che utilizza la polizia per controllare la velocità degli automobilisti. Sarà premiato quindi non solo l’atleta più veloce nel percorrere la distanza di gara, ma anche l’atleta che raggiungerà il picco di velocità più alto: una svolta “tecnologica” in grado di rendere ancora più preziosa questa manifestazione nata nel 1975 grazie all’impareggiabile intuito di Renato Tammaro, padre dell’attuale presidente Sergio.

 

Per i vincitori della manifestazione le premiazioni finali saranno anche un modo per conoscere alcuni dei migliori sprinter della Nazionale, tutti alfieri della Riccardi 1946 a livello di club: a celebrare gli studenti più veloci saranno il campione italiano Assoluto dei 60 metri indoor e finalista europeo con la staffetta 4×100 Massimiliano Ferraro, il vicecampione italiano Assoluto dei 100 metri e finalista europeo con la staffetta 4×100 Federico Cattaneo e il campione italiano Under 23 dei 60 metri indoor Wanderson Polanco, tutti allenati dal direttore tecnico della Riccardi Alessandro Nocera.

 

PILLOLE DI STORIA DEL RAGAZZO PIU’ VELOCE DI MILANO – Dal 1975 a oggi sono decine di migliaia i ragazzi delle scuole medie che si sono confrontati sulla pista dell’Arena di Milano a caccia dell’ambito titolo: tutti si sono divertiti e hanno provato il brivido di una volata su una pista di atletica, sognando magari di diventare Pietro Mennea o Carl Lewis o Usain Bolt, qualcuno ha pure scoperto di avere grandi doti. L’ultimo esempio è Filippo Tortu, l’astro nascente dello sprint italiano, vicecampione del mondo Under 20 dei 100 metri lo scorso anno a Bydgoszcz (Polonia), ma l’elenco di coloro che hanno scoperto di poter essere campioni con una volata durante il Ragazzo Più Veloce di Milano sono numerosi: Andrea Colombo, finalista ai Giochi Olimpici di Sydney 2000 con la staffetta 4×100;  Lorenzo La Naia, quinto ai Mondiali Juniores di Kingston con la 4×100; Manuela Grillo, sesta con la 4×100 ai Campionati Europei di Monaco di Baviera 2002; Andrea Nuti, sesto con la staffetta 4×400 alle Olimpiadi di Barcellona 1992; Alessandro Orlandi, terzo agli Europei Juniores di Salonicco 1991 sui 100 metri.

 

I MIGLIORI VELOCISTI DELLE QUALIFICAZIONI

80 metri maschili (nati nel 2003): 1° Gianni Radaelli (IC Caruso) 9”83; 2° Carlo Uberto Formenti (St Louis) 10”26; 3° Luca Mascherpa (Leopardi Segrate) 10”29

60 metri maschili (nati nel 2004): 1° Samuele Bertini (Leopardi Segrate) 7”81; 2° Tommaso Dilanos (Grossman) 8”04; 3° Guido Rignano (Beltrami) 8”09

60 metri maschile (nati nel 2005): 1° Davide Frulio (Sabin Segrate) 8”40; 2° Tommaso Anelli (Leopardi Segrate) 8”45; 3° Federico De Simone (Via Linneo) 8”48

80 metri femminili (nate nel 2003); 1ª Serena Mariani (De Gasperi San Donato) 10”26; 2ª Ginevra Mattei (Gonzaga) 10”78; 3ª Lea Bologna (Cavalieri) 10”80

60 metri femminili (nate nel 2004): 1ª Eva Endale (Montalcini) 8”31; 2ª Emma Saini (Maria Ausiliatrice) 8”48; 3ª Carlotta Viganò (Maffucci) 8”57

60 metri femminili (nate nel 2005): 1ª Maddalena Silvestri (Leone XIII) 8”61; 2ª Federica Grossi (Beltrami) 8”67; 3ª Sofia Camagna (Pasquale Sottocorno) 8”70

 

 

FOTO di Mario Grassi

 

 

Ufficio Stampa Atletica Riccardi 1946

Comments

comments

Articoli simili

Volleyball Nations League: all’esordio le azzurre cedono alla Turchia 3-0

Redazione

IL 23 AGOSTO A MILANO IL K-POP SUMMER VIBES, FULL IMMERSION NEL POP COREANO

Claudia Mazzucco

MC Zaac in concerto Il funk brasiliano approda a Milano

Redazione