ATTUALITA'

11 SETTEMBRE TORRI GEMELLE UNA LETTERA SPIEGA PERCHE’ SONO STATE ATTACCATE

La lettera, di 18 pagine, è datata gennaio 2015. Ma, su ordine del tribunale militare, è arrivata alla Casa Bianca solo pochi giorni prima dell’insediamento di Donald Trump. Nell’intestazione la missiva è rivolta alla “testa del serpente, Barack Obama, il presidente degli Stati Uniti, il Paese dell’oppressione e della tirannia”. Ad averla scritta è Khalid Sheik Mohammed, il pakistano ritenuto la mente degli attacchi dell’11 settembre e oggi detenuto a Guantanamo, che ha voluto spiegare le ragioni dell’attentato, ovvero il desiderio di vendicare le tutte le vittime innocenti della politica estera americana: “Non siamo noi ad aver iniziato la guerra ma voi e i vostri dittatori nelle nostre terre”.A pubblicare la lettera in esclusiva è il Miami Herald, che l’ha ricevuta dai legali del terrorista dopo che ne erano state espunte alcune parti per ragioni di sicurezza nazionale. Mohammed si prende gioco di Obama: “un avvocato brillante, che ben conosce i diritti umani” e “può uccidere il suo nemico senza processo e gettare il suo cadavere nel mare invece di consegnarlo alla sua famiglia o rispettandolo abbastanza come essere umano da seppellirlo”, un chiaro riferimento all’eliminazione di Osama Bin Laden.La lettera sarebbe stata scritta “sull’onda delle violenze a Gaza e nei territori occupati”, spiega David Nevin, legale di Mohammed, secondo il quale il suo assistito “è irritato dalla politica estera americana ed è perfettamente convinto che gli Usa abbiano firmato un assegno in bianco per Israele”. “Le tue mani sono ancora bagnate dal sangue dei nostri fratelli e delle nostre sorelle e dei bambini che sono stati uccisi a Gaza”.Queste le parole scritte su questa lettera,che dichiara senza mezzi termini la violenta oppressione dei paesi che sono stati invasi o occupati dall’America dettando leggi e obblighi, con forza che nessuno ha mai voluto accettare.

Comments

comments

Articoli simili

RIAPRONO IL 10 GIUGNO I CENTRI BALNEARI E LE PISCINE SCOPERTE

Redazione

DAL 24 AL 31 MARZO TORNA IL FESTIVAL DEL CINEMA AFRICANO, ASIA E AMERICA LATINA, SGUARDO ALLARGATO SU TRE CONTINENTI

Claudia Mazzucco

LUCCA COMICS & GAMES 2017 UNA DELLE EDIZIONI MIGLIORI DI SEMPRE

Redazione
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it