EXPO GALLERY

Visitatori e imprese per loro la guida utile per Expo Milano 2015

“La cosa piu’ bella della Expo? Il padiglione del Giappone, costruito incastrando il legno, senza viti e bulloni. Ricco di installazioni fantastiche e una sorpresa finale con le bacchette che lascia di stucco”. La dritta e’ di Alvise De Sanctis, responsabile comunicazione di Expo in Citta’, ospite dello stand Agi allestito in occasione del 27esimo Salone del Libro di Torino. Insieme a Giacomo Biraghi e Luca Ballarini, De Sanctis ha scritto #Expottimisti, una guida sulla Esposizione universale di Milano dedicata a chi vuole capirne di piu’ e alle aziende che vogliono guadagnarci.   Il libro, che in realta’ e’ un pdf scaricabile gratuitamente dal sito www.expottimisti.it, spiega in sintesi che cosa e’ Expo, chi vi partecipa e tutte le novita’ dell’edizione italiana, soffermandosi anche sulle ricadute in termini economici dell’evento. “Il visitatore tipo – spiega l’autore – e’ la famiglia. Il consiglio e’ di andare presto per evitare la calca, quindi cominciare dal Padiglione Zero e poi raggiungere quello brasiliano, che ha un ingresso spettacolare con un tappeto molleggiante sovrastato dalla vegetazione sudamericana. A pranzo si possono scegliere piu’ soluzioni, dal panino a 2 euro al piatto preparato dai migliori chef”. In effetti, con oltre 130 punti ristorazione il problema del cibo non esiste neppure.   “Dopo pranzo continua De Sanctis – merita senza altro una visita il Padiglione Italia, che racconta la storia del nostro paese. E’ il più’ grande, l’unico con le fondamenta e quindi il solo che restera’ in piedi al termine dell’evento”.   L’Esposizione universale, come spesso accade, e’ stata accompagnata da alcune contestazioni, ad esempio sulla presenza dei due colossi americani Coca Cola e Mc Donald’s. “Questa non e’ una manifestazione dove vince un punto di vista. Expo e’ un format con le sue regole che ha scelto un tema da interesse, la sostenibilità’, e dove chiunque può’ dire la sua,cosa non indifferente specialmente in una esposizione mondiale.Una cosa molto importante e non lasciarsi trasportare da tante chicchere, per lo più da persone che non hanno mai visitato Expo,la cosa più bella e proprio andare a visitarla  e vivere tutto ciò che ci offre nelle sue 1000 bellezze senza mai  avere  il rimorso di  dire “ERA QUI E NON SONO ANDATO” .

Comments

comments

Articoli simili

Valigie sospette intervengono gli artificieri a Expo Milano 2015

Claudia Mazzucco

Torneo delle regioni Milano Expo 2015

Claudia Mazzucco

A EXPO MILANO 2015 GRANDE SUCCESSO PER “LA FESTA DELLA BIRRA”

Claudia Mazzucco
error: Contenuto protetto da copyright. Vietata la copia. Per informazioni scrivere a redazione@milanoetnotv.it