Skip to Content

CONTINUANO LE INDAGINI SULL’ESPLOSIONE DELLA CASCINA AD ALESSANDRIA

CONTINUANO LE INDAGINI SULL’ESPLOSIONE DELLA CASCINA AD ALESSANDRIA

Closed
by Novembre 6, 2019 ATTUALITA'

Nella notte fra lunedì e martedì tre vigili del fuoco hanno perso la vita facendo il loro dovere  a causa di un’esplosione avvenuta in una cascina disabitata a Quargnento, in provincia di Alessandria. I corpi dei primi due sono stati trovati subito, mentre il terzo è stato scoperto sotto le macerie solo verso le 8 di martedì mattina.

Nell’esplosione sono stati feriti anche un Carabiniere e altri due vigili del fuoco, l’esplosione sembra essere stata causata almeno dalle prime indagini da un timer con una bombola a gas.

Le indagini al momento sono ancora in atto per fare chiarezza sull’avvenuto ma molti si domandano quale sia veramente la verità, sembra che l ‘esplosione non sia stata una, ma due, la seconda esplosione ha fatto crollare l’edificio, le cui macerie hanno sotterrato i tre vigili del fuoco.

Nei sopralluoghi successivi al crollo sono state trovate in un edificio adiacente alla cascina due bombole di gas inesplose, collegate con dei fili elettrici a un timer.

Al momento non ci sono indagati, ma i giornali di oggi scrivono che le ipotesi degli investigatori si starebbero concentrando proprio sul proprietario della cascina, Giovanni Vincenti detto Gianni, e sul suo passato,per fare chiarezza su quanto e accaduto.

Comments

comments

Previous
Next
Translate »