Skip to Content

Dal 17 al 22 settembre arriva in città “Milano Off Fringe Festival”

Dal 17 al 22 settembre arriva in città “Milano Off Fringe Festival”

Closed
by Settembre 13, 2019 EVENTI

Ventisei compagnie, sei location, 81 repliche in sei giorni per la terza edizione del festival del Teatro Off e delle arti performative

Con una speciale dedica ai 50 anni dall’allunaggio, è stata presentata questa mattina a Palazzo Marino dalla vicesindaco Anna Scavuzzo, dall’ideatore e Direttore generale Renato Lombardo e dalla Direttrice artistica Francesca Vitale la terza edizione del “Milano Off  Fringe festival”. Il progetto artistico territoriale diffuso organizzato dall’Associazione Culturale Milano Off, confermando la prestigiosa collaborazione con Avignon Le Off ed entrando nella World Fringe Community, arriverà in tutta la città dal 17 al 22 settembre e avrà quest’anno il suo fulcro presso la Fabbrica del  vapore.

“Fabbrica del  vapore nasce come luogo di creatività e di investimento sui giovani – commenta la vicesindaco Anna Scavuzzo – ed è dunque perfetta come cuore e punto di partenza per questa nuova edizione del ‘Milano OFF  Fringe festival’. Qui si incontreranno le più diverse arti performative e dalla contaminazione di più linguaggi, dall’unione delle esperienze e dalla costruzione di reti potranno nascere grandi novità. Un festival e un luogo, Fabbrica, che unendosi rispecchiano a pieno l’anima della nostra città, che ha nell’accoglienza a tutto tondo e nella contaminazione due sue caratteristiche fondamentali”.

Anche quest’anno, con il patrocinio del Comune di Milano e importanti partner come Avignon Le Off, Torino  Fringe festival, Palco Off, Clan Off Teatro, Palco 5, Nouveau Clown Institute, Teatro Libero, “Milano Off  Fringe festival” vuole raccogliere migliaia di persone intorno a un ambiente di scambio e convivialità, con la possibilità di riscoprire e riconoscere l’identità culturale contemporanea di Milano, attraverso la valorizzazione di un teatro di qualità, d’attualità sociale e d’innovazione dei linguaggi, la creazione di una rete artistica innovativa, la rivitalizzazione culturale di quartieri e spazi cittadini.

Presso la Fabbrica del  vapore, cuore del festival, nascerà il Village Off: una ‘stazione artistica’ da cui partire con mostre, incontri tra artigiani e operatori delle arti performative, workshop e performance itineranti ed estemporanee. Qui i testimonial, artisti di fama nazionale e internazionale, dialogheranno col pubblico, regalando performance originali e diventando modelli di carriera per le compagnie che parteciperanno al MI OFF 19.

Fitto il programma di monologhi e spettacoli di ogni genere a cui quest’anno, con la direzione di Marco Caselle, si è aggiunta anche la sezione “Musical Off”. Inoltre con il programma “MI OFF dell’OFF”, performance estemporanee popoleranno il Village Off e gli esercizi commerciali aderenti nelle zone limitrofe a Fabbrica del  vapore e alle Strutture Teatrali associate.

Il MI OFF 19 è anche competizione. Una giuria tecnica coordinata da Francesca Vitale, tenendo conto anche delle preferenze espresse dalla Giuria web e live, sceglierà gli spettacoli che avranno l’opportunità di essere inseriti in festival e rassegne di prestigiosi partner, grazie ai Premi Selezione Scena Off Nazionale, Scena Off Internazionale, Scena Off Musical e “Nose It All”– Speciale Formazione.

Per assistere alle rappresentazioni sono stati predisposti vari carnet, card, biglietti con riduzioni che possono essere acquistati sul sito www.milanooff.com, tramite l’applicazione MILANO OFF, presso il Village Off di Fabbrica del  vapore. I biglietti singoli possono essere acquistati anche negli altri spazi che ospitano il festival.

Comments

comments

Previous
Next
Translate »