Skip to Content

Campionato Mondiale Under 19 dopo 22 anni gli azzurrini sono medaglia d’Oro

Campionato Mondiale Under 19 dopo 22 anni gli azzurrini sono medaglia d’Oro

Closed
by Agosto 31, 2019 Senza categoria

Grande successo per gli azzurrini di Vincenzo Fanizza nei Campionati Mondiali under 19 in Tunisia, dove hanno conquistato la medaglia d’oro superando la Russia in finale 3-1 (26-24, 21-25, 25-19, 25-18). 
Una vittoria che mancava da 22 anni in questa categoria: l’ultimo e unico precedente, risaliva infatti all’edizione del 1997 a Teheran, quando l’Italia riuscì a salire sul gradino più alto del podio, vittoria in finale contro la Grecia.             
Un grandissimo successo che completa una stagione iniziata al meglio, con la vittoria dell’Eyof a Baku, proseguita con il primo posto conquistato nel torneo di preparazione alla rassegna iridata svolto sempre a Tunisi e concluso con questa splendida medaglia d’oro.     
Nella finale di oggi, l’Italia ha messo in mostra l’ennesima prestazione sopra le righe, rimanendo concentrata anche nei momenti di difficoltà, inevitabili nell’atto conclusivo di un Mondiale contro una formazione attrezzata come la Russia e sfruttando al meglio quelli positivi, meritandosi di fatto la vittoria finale.           
Ciliegina sulla torta della spedizione tricolore in Tunisia i tre premi individuali ricevuti dagli azzurrini, con Nicola Cianciotta miglior centrale, Tommaso Rinaldi miglior schiacciatore e Mvp del torneo e Paolo Porro miglior palleggiatore.  
CRONACA – Molto emozionante il primo parziale, dove le due formazioni si sono date battaglia giocando a distanza ravvicinata dall’inizio alla fine (17-16). Nel finale, dopo diversi capovolgimenti di fronte, è stata l’Italia a trovare il guizzo giusto, portandosi in vantaggio (26-24).  
La battaglia è proseguita anche nella seconda frazione, dove la Russia ha trovato subito un buon parziale (0-3). Il ritorno degli azzurrini non si è fatto attendere e la Pipe di Rinaldi ha siglato la nuova parità (8-8). Dopo un + 3 azzurro sul (16-13) la Russia ha trovato un altro prezioso parziale di (0-6) portandosi di nuovo avanti (16-19). Nel finale, poi, i russi hanno gestito meglio il risultato, trovando la parità grazie al (21-25) conclusivo.        
Dal terzo set, poi, è iniziata la risalita azzurra, con i ragazzi di Fanizza che sono stati in grado di riprendere in mano le redini del gioco, chiudendo avanti il set (25-19) e portandosi nuovamente in vantaggio. 
Nell’ultima frazione, la voglia di portarsi a casa l’oro da parte degli azzurrini, ha prevalso su quella di rimettere in piedi la gara da parte degli avversari, con l’Italia che si è portata a casa la vittoria e il titolo iridato grazie al (25-18) conclusivo.

Tabellino: Italia – Russia 3-1 (26-24, 21-25, 25-19, 25-18)

ITALIA: Michieletto 20, Stefani 18, Rinaldi 14, Cianciotta 10, Porro 4, Gianotti; Catania (L). Crosato 4, Disabato, Pol. N.e: Magalini e Ferrato. All. Fanizza     
RUSSIA: Kazachenkov 16, Murashko 12, Kurbanov 8, Brazhniuk 7, Sinitsyn 5, Anoshko; Fedorov (L). Dineykin 3, Enns, Kasatkin, Vyshnikov, Fedorov. All. Nikolaev          
Arbitri: Robb (Can) e Goncalves (Port)         
Italia: 10 aces, 10 muri, 35 errori.      
Russia: 8 aces, 7 muri, 27 errori.

Premi individuali degli azzurrini

Miglior centrale: Nicola Cianciotta     
Miglior palleggiatore: Paolo Porro     
Miglior schiacciatore: Tommaso Rinaldi       
MVP: Tommaso Rinaldi

I 12 azzurrini campioni del mondo

N.1 Damiano Catania. Nato il 28 marzo 2001, a Catania. Altezza 176 cm. Libero. Gioca nel Kemas Lamipel Santa Croce.   
N.2 Leonardo Ferrato. Nato il 25 dicembre 2001, a Padova. Altezza 193 cm. Palleggiatore. Gioca nel Pallavolo Padova.       
N.4 Federico Crosato. Nato il 22 maggio 2002, a Treviso. Altezza 200 cm. Centrale. Gioca nel Volley Treviso.            
N.5 Alessandro Michieletto. Nato il 5 dicembre 2001, a Desenzano del Garda. Altezza 203 cm. Schiacciatore. Gioca nel Trentino Volley A3.             
N.7 Piervito Disabato. Nato l’11 febbraio 2001, a Bari. Altezza 188 cm. Schiacciatore. Gioca nella GoldenPlast Civitanova.      
N.8 Alberto Pol. Nato il 4 marzo 2001, a Treviso. Altezza 201 cm. Schiacciatore. Gioca nel Trentino Volley A3.      
N.9 Tommaso Stefani. Nato il 4 maggio 2001, a Bagno a Ripoli. Altezza 210 cm. Opposto. Gioca nella Consar Ravenna.        
N.10 Alessandro Gianotti. Nato il 21 ottobre 2001, a Desio. Altezza 197 cm. Centrale. Gioca nella Gamma Chimica Brugherio.    
N.14 Giulio Magalini. Nato il 14 agosto 2001, a Verona. Altezza 196 cm. Schiacciatore. Gioca nel Trentino Volley A3.        
N.15 Tommaso Rinaldi. Nato il 9 novembre 2001, Cuneo. Altezza 200. Schiacciatore. Gioca nel Modena Volley Serie B.             
N.16 Paolo Porro. Nato il 27 ottobre 2001, a Genova. Altezza 178 cm. Palleggiatore. Gioca nel Treviso Volley.             
N.18 Nicola Cianciotta. Nato l’8 aprile 2001, a Bari. Altezza 194 cm. Centrale. Gioca nella Materdomini Castellana Grotte.

Lo staff dell’Italia campione del mondo

Vincenzo Fanizza (1° Allenatore), Luca Leoni (2° Allenatore) Giacomo Bozzo (ass. Allenatore), Ottaviano Tateo (Fisioterapista), Angelo Forciniti (Medico), Glauco Ranocchi (Preparatore Atletico e Team Manager), Simone Cruciani e Alessandro Zappimbulso (Scoutman).

ALBO D’ORO (QUI) e MEDAGLIERE AZZURRO (QUI)

Comments

comments

Previous
Next
Translate »