Skip to Content

SUL PALCO DEL #MLF2019 BRYANT MYERS, VOCE NUOVA DEL LATIN URBAN

SUL PALCO DEL #MLF2019 BRYANT MYERS, VOCE NUOVA DEL LATIN URBAN

Closed
by Luglio 25, 2019 Senza categoria

Ha debuttato con Maluma in “Cuatro Babys” Bryant Robert Rohena Pérez, di scena stasera al #MLF, nato il 5 aprile 1998 a Carolina, in un quartiere chiamato Loma Alta che lui stesso descrive come un ambiente pericoloso, nei vicoli e nelle strade: è il tipico artista di cui si può dire che si è fatto da solo. Bryant infatti ha iniziato a scrivere canzoni a casa sua, mentre studiava, lanciandole sui social media tramite i suoi account SoundCloud, Instagram e YouTube. In seguito lasciò gli studi per perseguire la carriera musicale. Una scalata ripida: “A volte non facevamo colazione o pranzo, – ha detto in un’intervista con Infobae – mia madre non poteva comprarmi delle scarpe da ginnastica, e queste cose mi facevano venire voglia di fare un sacco di soldi per far star bene la mia famiglia, perché non mancasse mai più nulla a mia madre e a mio fratello”, ma finalmente nel 2016, a soli 18 anni, arriva la svolta con il singolo “Cuatro Babys”, in collaborazione con il cantante colombiano Maluma, che ha visto la partecipazione di Noriel e Juhn. La canzone divenne un successo commerciale, al punto di ottenere per quattro volte il Platinum dalla Recording Industry Association of America e raggiungendo il numero 15 nella classifica Billboard Hot Latin Songs. Oggi Bryant Myers è considerato uno dei primi pionieri del movimento dell’urban trap latino, di cui dice: “Oggi il movimento urbano è un grande movimento, poiché con il passare degli anni il nostro genere è diventato sempre più solido ed in più arriviamo noi artisti emergenti, che siamo quell’iniezione di sangue nuovo che ne continua la crescita e l’internazionalizzazione”.

Il suo primo singolo “Esclava” gli è valso la popolarità nel suo paese, ma soprattutto gli ha permesso di entrare in contatto con alcuni artisti urbani ben noti, aprendogli le porte a tutta una serie di featuring d’eccezione. Esclava in versione remix, con la partecipazione di Anonimus, Anuel AA e Almighty, ha raccolto oltre un milione di visualizzazioni su YouTube in meno di tre mesi.

Oggi Myers è riconosciuto come uno dei più innovativi artisti di genere urbano, con uno stile unico e incomparabile, grazie anche alla sua voce da basso, da lui stesso definita “rauca che non usa il delay“, con un tono da recital e pochi silenzi tra i versi. Solo dall’inizio del 2019 è stato in concerto a New York, Los Angeles, Roma e questo giovedì ad Assago, al Milano Latin Festival. Bryant Myers è anche stato nominato dal New Times come il rapper emergente numero uno di Miami ed è apparso sulla rivista americana Rolling Stone per la sua partecipazione al brano “Hendrix (Spanglish Remix)” con il leggendario Wyclef. I brani “En Otra Dimensión”, “Ella Y Yo” e “Tu Me Enamoraste” sono diventati i suoi emblemi. Bryant ha collaborato con artisti come Ñengo Flow, Farruko, Tempo e Kevin Roldán.

Info & Biglietti: Apertura Festival ore 18.30 – Inizio Concerto ore 21.30. Biglietti: PRIMA FILA 20€: posto unico in piedi davanti al Palco; PISTA 15€: Posto unico in piedi. La prevendita termina alle ore 12.00 il giorno del concerto. Biglietti in cassa dalle 18.30 del giorno del concerto. Si ricorda che MailTicket e TicketOne sono le UNICHE rivendite ufficiali dei biglietti per gli eventi del Milano Latin Festival. Qualsiasi SITO DIVERSO da MailTicket o TicketOne NON è AUTORIZZATO a tale rivendita, pertanto il Milano Latin Festival non si assume alcuna responsabilità per i disagi economici o organizzativi che l’eventuale acquisto di biglietti per i suoi concerti potrà comportare.

Comments

comments

Previous
Next
Translate »