Skip to Content

Monumentale. Domenica 2 giugno musica, spettacolo e passeggiate tematiche tra i viali alberati

Monumentale. Domenica 2 giugno musica, spettacolo e passeggiate tematiche tra i viali alberati

Closed
by Maggio 29, 2019 Senza categoria

Domenica 2 giugno, in occasione della XVI Giornata europea dei musei a cielo aperto dalle 10 alle 18:30, il pubblico potrà scoprire o riscoprire la storia della città attraverso uno dei suoi luoghi più suggestivi, il Cimitero Monumentale.

Un’intera giornata di appuntamenti gratuiti con il teatro, la musica, il cinema, le passeggiate tematiche promossa dal Comune di Milano e dal Cimitero Monumentale in collaborazione con ASCE (Association of significant cemeteries of Europe), con il patrocinio della Commissione europea, del Ministero per i beni e le attività culturali e della Regione Lombardia e realizzata da Fondazione Milano – Scuole civiche, presente con diplomati e allievi della Civica scuola di musica Claudio Abbado, della Civica scuola di cinema Luchino Visconti e della Civica scuola di Teatro Paolo Grassi.

La giornata prenderà il via dal piazzale esterno, da cui partiranno due tipologie di visite guidate per soddisfare la curiosità dei visitatori che si avvicinano per la prima volta al Cimitero Monumentale o che vogliono scoprire di più delle sue bellezze artistiche e del suo patrimonio di memorie storiche.

Con le Passeggiate tematiche in compagnia di protagonisti della Milano di oggi il pubblico sarà accompagnato da personaggi milanesi contemporanei alla scoperta del passato: alle 10 Carla De Bernardi, fotografa, scrittrice e Presidente degli Amici del Monumentale, guiderà il percorso “La simbologia” alla ricerca dei simboli che artisti e architetti hanno inserito nelle opere che popolano il Cimitero; alle 11 il pubblico potrà scoprire “La sorte dell’ironia” un cammino nel ricordo di grandi figure della comicità con Tito Faraci, sceneggiatore di fumetti, autore di romanzi, saggi, programmi radio, canzoni e, molto spesso e molto volentieri, cose da ridere; alle 11:30 e alle 14:30 Sergio Rebora, storico dell’arte e curatore artistico del Cimitero Monumentale condurrà “Alla scoperta dei Giardini cinerari” che conservano le ceneri di numerosi protagonisti della vita politica, sociale e culturale milanese e italiana tra Otto e Novecento; alle 12 Mara Servetto, architetto e co-founder dello studio Migliore+Servetti architects, guiderà la passeggiata “Progettare relazioni” un percorso dai Castiglioni a Joe Colombo e Gae Aulenti, tra design e spunti di classicità al Monumentale; alle 12:30 il cardiologo e docente di Cardiologia dell’Università degli Studi di Milano al Policlinico Filippo Moglia parlerà dei “Grandi medici dell’Ottocento lombardo”; alle 16 Anna Lori Ambrosoli guiderà la passeggiata “Milano 1979 Solitudine e libertà di un uomo perbene” nell’anno del quarantesimo anniversario dell’omicidio del marito Giorgio Ambrosoli.

Sempre dal piazzale esterno partiranno le visite guidate a tema a cura dei volontari del Servizio Civile e del personale dipendente del Cimitero Monumentale: alle 14 Katia Castellazzi guiderà un percorso dedicato a “Gli editori”; alle 15 Daniele Capovilla porterà alla scoperta del “Liberty – uno stile per la Milano moderna”; alle 15:30 partirà la passeggiata “Le due città: connessioni da scoprire” a cura di Boriana Valcinova.

Dedicate interamente al restauro, alle 10:30 e 13:30, le due Passeggiate con gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Brera che si concluderanno in sala conferenze con l’incontro “L’Accademia di Brera per la città di Milano: il cantiere di restauro al Monumentale”.

Tutte le passeggiate sono gratuite e prenotabili al gazebo a partire dalle ore 9:30 fino al raggiungimento del numero massimo previsto per gruppo. 

Dalle 10 alle 11, dalle 12 alle 15:30 e dalle 16 alle 18 in sala conferenze si susseguirà la proiezione a cura della Civica scuola di Cinema Luchino Visconti di due documentari dedicati alla ricorrenza del 2 giugno: Ricordo che con la regia di Giulia Olivieri, che raccoglie testimonianze sui giorni di guerra, la Liberazione e lo storico voto Monarchia/Repubblica e Camminare da sole dedicato alla prima volta delle donne al voto, il 2 giugno 1946.

Il programma teatrale presenta due corti teatrali, scritti e interpretati ad hoc da diplomati della Civica scuola di Teatro Paolo Grassi. Protagonisti delle brevi pièce sono i sepolti celebri del cimitero che incontrano i cittadini contemporanei creando, attraverso il rito del teatro, un piccolo corto circuito con l’aldilà.

Nella Galleria superiore di ponente, alle 10:30 e alle 15, andrà in scena Aspettando i limoni – l’ultimo concerto degli Jaga Brothers – di Luca Rodella, con Stefano Annoni, Luca Rodella, musiche di Roberto Dibitonto, Francesco Marchetti e Diego Paul Galtieri – dove in un limbo, circondati da strumenti e musicisti, due anime attendono l’arrivo di una risposta. Forse per scherzo del destino o forse per un disegno preciso i due, amici meravigliosi in vita, si trovano costretti ad ammazzare il tempo eterno a suon di canzoni. Un omaggio ai grandi Gaber e Jannacci che qui, comportandosi come i personaggi del Godot di Beckett, battibeccano nostalgici su quanto amara e al tempo stesso gioiosa sia stata la vita vissuta. Tutto questo attraverso i versi più poetici, arrabbiati e buffi delle loro eterne canzoni.

Alle 12 e alle 17 nella Galleria inferiore di levante, sarà presentato Giuseppina De Ponti – un fuoco mai spento – di Luca Rodella, con Pamela Campaner, musiche di Francesco Marchetti – in cui torna tra i viventi un’anima infuocata. Infuocata di passione, di volontà e di scoperta. Difficile spegnere questo fuoco quando in vita si è stati esploratori filantropi, e un secolo di esistenza non basta per esaurire la voglia di agire ancora per scoprire e migliorare questa terra. Torna tra noi Giuseppina De Ponti, che dopo aver speso una vita come fossero dieci vite, dovrà per forza assaporare ancora la linfa vitale che, purtroppo per lei, soltanto noi ancora abbiamo.

Il programma musicale a cura della Civica scuola di musica Claudio Abbado farà risuonare nella splendida cornice del Cimitero note classiche e jazz.

Alle 12:30 la cappella ospiterà il concerto “Non c’è niente di più bello di una chitarra… eccetto forse due” in cui le chitarre di Davide Dipilato e Matteo Magaraci interpreteranno fughe, preludi, capricci e rondò composti tra Ottocento e Novecento. 

Nel suggestivo piazzale alle 17:30 chiuderà la giornata il concerto jazz “Le musiche” affidato ai Civici corsi di jazz della Civica scuola di musica Claudio Abbado e dedicato a Giorgio Gaslini, una delle figure centrali del jazz e della musica colta in generale del Novecento italiano, in occasione dei cinque anni dalla scomparsa. Per ricordarlo suoneranno due grandi pianisti, Enrico Intra e Alfonso Alberti, oltre a un gruppo al femminile dei Civici corsi di jazz Le follie ensemble formato da Sabrina Sparti voce, Mariangela Tandoi pianoforte, Sarah Volpi contrabbasso, Paola Tezzon violino, Veronica Moruzzi violino.

Anche quest’anno parteciperanno alla giornata i volontari che hanno aderito al progetto “Volontari Energia per Milano” promosso dal Comune di Milano con la collaborazione di Ciessevi, che accoglieranno il pubblico della manifestazione. 

Gli appuntamenti che vedranno nuovamente teatro, musica, cinema e passeggiate tematiche raccontare il Cimitero Monumentale e le sue bellezze proseguiranno ogni ultima domenica del mese da giugno a ottobre con La rassegna “Monumentale: museo a cielo aperto”: il 30 giugno, 28 luglio, 25 agosto dalle 10 alle 13, il 29 settembre e il 27 ottobre dalle 10 alle 18.

Comments

comments

Previous
Next
Translate »