Skip to Content

IL 23 LUGLIO A MILANO LA GRANDE MUSICISTA AFRICANA FATOUMATA DIAWARA. AL  CARROPONTE L’UNICA DATA ITALIANA

IL 23 LUGLIO A MILANO LA GRANDE MUSICISTA AFRICANA FATOUMATA DIAWARA. AL CARROPONTE L’UNICA DATA ITALIANA

Closed
by luglio 18, 2018 Musica

Attrice a 17 anni nel 1999  per Cheik Oumar Sissoko, uno dei più grandi registi africani della nostra epoca; prediletta da Herbie Hancock, con cui ha collaborato come cantante; sostenuta da Rokia Traorè, la regina del rock maliano: una delle più versatili, affascinanti e talentose artiste africane degli ultimi dieci anni, la cantante e chitarrista maliana Fatoumata Diawara,  è in arrivo in Europa per lanciare “Fenfo” (3eme Bureau/Wagram, maggio 2018),  il suo secondo album dopo “Fatou” del 2011   e la notizia è che lunedì sarà a MILANO.   Si esibirà sul palco del Carroponte di Sesto San Giovanni (MI) lunedì 23 luglio dalle ore 21. Il concerto, che  è l’unica tappa italiana del tour di “Fenfo”,  è organizzato dal festival multiculturale “Milano il Mondo!”,  ideato dall’associazione Sinitha che proprio il 23 luglio celebra il sui 15° anniversario, e rappresenta un omaggio alle contaminazioni di stili e alla voce orgogliosa delle giovani donne africane. Aprirà la serata “Yele”, uno spettacolo di musica e danze tradizionali del Burkina Faso. “Fenfo”, traducibile con “qualcosa da dire”, è il secondo disco da solista di Fatoumata Diawara, prodotto dalla stessa artista e da Matthieu Chedid aka -M- e registrato in Mali, Burkina Faso, Barcellona e Parigi. L’album, audace e sperimentale seppur legato alla tradizione dell’Africa Occidentale, propone ritmi blues, funk e afro-pop ad accompagnare la suadente voce di Fatou, che canta in lingua bambara (maliana) e in inglese il sentire delle giovani donne africane, orgogliose e fiduciose nel futuro del loro continente. Ai musicisti che solitamente accompagnano Diawara, Pascal Danae alle chitarre acustiche e elettriche ed Etienne Mhappe al basso, si aggiungono nuovi nomi, tra i quali il celebre suonatore malese di kora Sidiki Diabaté, l’autore francese Matthieu Chedid,  che oltre a co-produrre l’album suona chitarra e organo, e il violoncellista Vincent Segal.

Le composizioni presenti in “Fenfo”, coprono la gamma dei vari stili africani, tra moderno e antico. Dal blues lento di ‘Kokoro’, al funk di ‘Negue Negue’, passando per l’afro-pop sincopato di ‘Ou Y’an Ye’. Ballate più dolci, come ‘Mama’, si uniscono a suoni più rock come in ‘Bonya’. Il groove ipnotico della title track si contrappone ai ritmi più allegri di ‘Dibi Bo’. La più intima ‘Don Do’, infine, si muove nella semplice ma evocativa combinazione della sola voce di Fatoumata, accompagnata da una chitarra acustica e il violoncello di Segal.

La collaborazione tra Diawara e Chedid sta riscuotendo un grande successo nel panorama della world music: “Fenfo” è stato selezionato dal quotidiano britannico The Guardian come “World album of the month” nel mese di maggio, mentre Chedid ha recentemente vinto in Francia il premio come best world music album a Les Victories de la Musique per il suo progetto “Lamomali”, che vedeva partecipe proprio Fatoumata.

Prevendita biglietti: http://www.mailticket.it/evento/13775

Comments

comments

Previous
Next
Translate »