Skip to Content

Volleyball Nations League: l’Italia concede il bis, 3-0 alla Corea del Sud

Volleyball Nations League: l’Italia concede il bis, 3-0 alla Corea del Sud

Closed
by Maggio 24, 2018 EVENTI, SPORT

Suwon (Corea del Sud). La nazionale italiana femminile ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva nella Volleyball Nations League, 3-0 (25-17, 25-21, 25-21) sulla Corea del Sud. Contro la formazione asiatica le ragazze di Mazzanti hanno sfoderato una grande prestazione, sia a livello di singole che di gioco collettivo. Fin dall’inizio gara le azzurre hanno aggredito le avversarie, tenendo un ritmo alto che alla lunga ha sfiancato le asiatiche. Ofelia Malinov ha innescato alla perfezione Lucia Bosetti, Miriam Sylla e Serena Ortolani, mentre dietro Beatrice Parrocchiale ha guidato ottimamente la difesa azzurra. Con grande pazienza la nazionale tricolore ha seguito il piano tattico preparato da Mazzanti e il suo staff, lavorando molto bene nella fase difesa-contrattacco.
Grazie alla vittoria l’Italia è salita in classifica a due successi e 7 punti, rimettendosi in piena corsa per la qualificazione alla Final Six di Nanchino.
La miglior marcatrice tricolore è stata Serena Ortolani con 18 punti, seguita da Miriam Sylla (17 p.), e Lucia Bosetti (14 p.), mentre per la Corea del Sud Kim Yeon (17 punti).
Domani la nazionale tricolore lascerà la Corea del Sud e si trasferirà a Hong Kong, sede della Pool 12 (dal 29 al 31 maggio), dove affronterà nell’ordine: Giappone, Argentina e la campionesse olimpiche cinesi. Per la prossima tappa si aggiungeranno al gruppo azzurro Paola Egonu, Monica De Gennaro, Cristina Chirichella e Anna Danesi, mentre faranno rientro in Italia: Serena Ortolani, Ilaria Spirito, Rossella Olivotto e Beatrice Berti.
Contro la Korea il ct azzurro ha confermato Malinov in palleggio, opposto Ortolani, schiacciatrici Bosetti e Sylla, centrali Lubian e Olivotto, libero Parrocchiale.
Pronti via l’Italia è scappata avanti, le azzurre hanno spinto sull’acceleratore mettendo in grossa difficoltà le padrone di casa (7-2). La Corea del Sud si è affidata alla Kim per rientrare (10-10), ma l’Italia ha cambiato di nuovo marcia e con una grande Serena Ortolani (8 punti) ha preso il largo (19-15). Le ragazze di Mazzanti hanno sempre tenuto il ritmo altissimo, senza concedere più alcuna opportunità di rimonta alle avversarie (25-17).
Nel secondo parziale entrambe le squadre hanno sofferto in ricezione, complici dei buoni turni in battuta (11-11). Nell’Italia è brillata Lucia Bosetti, vera e propria spina nel fianco per le coreane, che comunque hanno retto sino al (18-18). A fare la differenza è stata la maggiore efficacia del contrattacco azzurro, accompagnato da una bella serie di difese (22-20). Nel finale le padrone di casa sono andate fuori giri, mentre Sylla ha messo a segno i punti decisivi (25-21).
Al rientro in campo è stata la Korea a dettare il ritmo, l’Italia invece ha faticato a ingranare ed è scivolata indietro (2-7). A scuotere le azzurre sono state Beatrice Parrocchiale, molto attiva in difesa, e Lucia Bosetti: terminale preferito di Malinov (14-13). La continuazione del set ha visto le due squadre dare vita a un lungo botta e risposta, trascinandosi in parità sino al (20-20). Nel momento decisivo l’Italia ha confermato la propria superiorità, involandosi verso una meritata vittoria (25-21).
DAVIDE MAZZANTI: “Oggi abbiamo disputato un ottimo primo set, sia dal punto di vista tecnico che tattico. Nel secondo e nel terzo, invece, siamo un po’ calati e loro sono state brave a metterci in difficoltà in ricezione. Sono molto soddisfatto perché seconde me siamo riusciti a migliorare soprattutto nella qualità delle alzate e di conseguenza nei tempi di attacco. Mi è piaciuto molto il fatto che abbiamo lottato su ogni palla e credo che una vittoria di questo tipo sia molto importante. Dopo il difficile inizio di torneo c’era bisogno di acquistare fiducia e adesso dobbiamo proseguire nel nostro percorso di crescita. A partire da Hong Kong si aggiungeranno quattro ragazze (De Gennaro, Egonu, Chirichella e Danesi ndr) e per noi comincerà una sorta di nuova Volleyball Nations League.”
LUCIA BOSETTI: “Sono molto contenta della vittoria e più in generale di come è andata la tappa. Partita dopo partita siamo riuscite a crescere e questo deve continuare a essere il nostro obiettivo. Pian piano stiamo riuscendo a sistemare diverse cose, soprattutto l’intesa, anche perché prima della Volleyball Nations League non abbiamo avuto molto tempo a disposizione per allenarci. Sono contenta oggi di aver dato il mio contributo, ma la cosa più importante è che la squadra abbia vinto. Dopo le prime gare non mi sono abbattuta per la classifica, guardando gli altri gironi po ci sono stati diversi risultati a sorpresa, perciò non abbiamo alcun motivo per precluderci la possibilità di qualificarci alla Final Six.”
BEATRICE PARROCCHIALE: “C’è tanta soddisfazione perché abbiamo disputato una bella partita, tirando fuori anche il nostro carattere. Siamo state molto brave a difendere tutte quante, rigiocando tante volte la palla, nonostante anche loro non mollassero. In queste ultime due partite siamo riuscite a far vedere in campo il lavoro portato avanti in allenamento.”

Tabellino: Corea del Sud – Italia 0-3 (17-25, 21-25, 21-25)

COREA DEL SUD: Kim H. 2, Lee H., Kim Y. 17, Kim S. 8, Yang 5, Lee J. 4. Libero: Yim. Kang 1, Park J. 6, Lee D. N.e: Na H, Lee N., Park E., Na H. All. Cha Haewon
ITALIA: Malinov 3, Lubian 9, Bosetti 14, Ortolani 18, Olivotto 2, Sylla 17. Libero: Parrocchiale. Cambi, Mingardi. N.e: Pietrini, Fahr, Spirito, Berti e Guerra. All. Mazzanti
Arbitri: Muranaka (Giap) e Liu (Cin).
Durata Set: 30’, 26’, 31’.
Corea del Sud: 2 a, 2 bs, 4 m, 12 et.
Italia: 5 a, 8 bs, 5 m, 16 et.

I Risultati della Pool 6 Suwon, Corea del Sud    
Italia, Corea del Sud, Germania, Russia.
22/5 Italia – Russia 0-3 (24-26, 12-25, 23-25); Corea del Sud – Germania 3-1 (23-25, 26-24, 25-16, 25-16).
23/5 Italia – Germania 3-0 (25-22, 25-18, 25-20); Corea del Sud – Russia 3-0 (25-19, 25-14, 25-17).
24/5 Germania – Russia 1-3 (25-19, 21-25, 15-25, 23-25); Corea del Sud – Italia 0-3 (17-25, 21-25, 21-25).

La classifica generale

Stati Uniti (5v, 16p); Brasile (5v, 15p); Olanda (5v, 14p); Serbia e Russia (4V, 12p); Turchia e Corea del Sud (4v, 11p); Cina (3V, 10 p); Italia (2v, 7p); Belgio e Giappone (2v, 6p); Thailandia e Polonia (2v, 5p); Rep. Dominicana (1v, 5p); Germania (1v, 3p); Argentina (0v, 0p).

I risultati e il calendario del 2° Round (22-24 maggio) Orari di gioco italiani

Pool 5 Toyota, Giappone   
Giappone, Olanda, Belgio, Usa.
22/5 Belgio – Olanda 2-3 (25-21, 19-25, 25-23, 29-31, 10-15); Giappone – Usa 0-3 (20-25, 16-25, 23-25).
23/5 Olanda – Usa 0-3 (19-25, 21-25, 23-25); Giappone – Belgio 3-0 (25-19, 25-20, 25-19).
24/5 Belgio – Usa 0-3 (11-25, 18-25, 17-25); Giappone – Olanda 0-3 (20-25, 10-25, 13-25).

Pool 7 Macau, Cina 
Cina, Serbia, Thailandia, Polonia.
22/5 Thailandia – Serbia 1-3 (18-25, 23-25, 25-19, 19-25); Cina – Polonia 2-3 (25-18, 17-25, 18-25, 25-22, 12-15).
23/5 Polonia – Serbia 1-3 (25-20, 25-27, 24-26, 15-25); Cina – Thailandia 3-1 (25-23, 26-24, 22-25, 25-17).
24/5 Polonia – Thailandia 2-3 (22-25, 25-21, 23-25, 25-21, 14-16); Cina – Serbia (ore 14).

Pool 8 Ankara, Turchia
Turchia, Repubblica Dominicana, Brasile, Argentina.
22/5 Argentina – Repubblica Dominicana 0-3 (24-26, 24-26, 19-25); Turchia – Brasile 1-3 (17-25, 19-25, 25-23, 21-25).
23/5 Brasile – Argentina 3-0 (25-9, 25-21, 25-14); Turchia – Repubblica Dominicana 3-1 (25-20, 17-25, 25-20, 25-19).
24/5 Repubblica Dominicana – Brasile 0-3 (20-25, 10-25, 13-25); Turchia – Argentina (ore 16).

 

Comments

comments

Previous
Next
Translate »