Skip to Content

Serie A2 Femminile: Club Italia ko al Centro Pavesi, Cuneo passa in tre set

Serie A2 Femminile: Club Italia ko al Centro Pavesi, Cuneo passa in tre set

Closed
by dicembre 3, 2017 EVENTI, SPORT

Niente da fare per il Club Italia CRAI femminile nell’anticipo della dodicesima giornata della Samsung Galaxy Volley Cup: la squadra della Federazione Italiana Pallavolo si arrende in tre set al Centro Pavesi al cospetto della UBI Banca San Bernardo Cuneo, una delle “grandi” della Serie A2, e subisce la sesta sconfitta consecutiva in campionato. Dopo un primo set regalato alle avversarie con 15 errori, le azzurre subiscono nel secondo la potenza dell’attacco e del muro piemontesi; il terzo parziale invece è più equilibrato, con il Club Italia avanti 13-10 e in partita fino al 22-23.
Difficile per le azzurre trovare le contromisure al gioco avversario, anche per via di una ricezione non sempre precisa e di un attacco troppo falloso; la migliore tra le padrone di casa è Sarah Fahr, a segno ben 5 volte a muro, mentre la top scorer di giornata è Sylvia Nwakalor con 11 punti. Buono anche l’impatto delle giocatrici subentrate, da Alice Turco a Linda Mangani. Tra le ospiti, oltre all’opposto Vanzurova, brillano in particolare Maria Segura (13 punti con 3 muri) e Federica Mastrodicasa.
Il Club Italia CRAI tornerà in campo per il prossimo turno domenica 10 dicembre, in casa della Conad Olimpia Teodora Ravenna.

La cronaca:
Il Club Italia scende in campo con la stessa formazione schierata nell’ultimo turno di campionato a Collegno, con la coppia di schiacciatrici Omoruyi-Pietrini. Nell’inconsueto ruolo di segnapunti c’è Terry Enweonwu, accolta da un caloroso applauso al suo rientro al Centro Pavesi dopo l’infortunio subito contro Soverato. Sestetto tipo anche per Cuneo, con Dalia in palleggio, Vanzurova opposto, Bertone e Mastrodicasa al centro, Segura e Borgna in posto 4 e Bruno libero. In tribuna c’è anche il presidente della Federazione Italiana Pallavolo, Bruno Cattaneo.
Dopo una partenza all’insegna dell’equilibrio, sono Segura e Bertone a regalare il primo break a Cuneo sul 5-9, spingendo il coach Bellano a fermare il gioco. Al rientro in campo la fuga ospite si allunga fino al 5-13 sul servizio di Dalia; entra Mangani al posto di Omoruyi, il Club Italia recupera qualcosa sul turno di battuta di Morello (8-13) e Nwakalor accorcia ancora le distanze per il 10-14. Positivo l’ingresso di Turco, che firma l’ace del 14-17, ma alla prima occasione Cuneo allunga ancora con attacco e muro di Mastrodicasa (14-21); Fahr si fa sentire con due muri per il 18-23, ma Segura consegna alle piemontesi il set.
Nel secondo parziale il Club Italia riparte con Mangani nel sestetto titolare; è però il servizio di Vanzurova a mettere in difficoltà le padrone di casa per il 4-7. Pietrini prova a tenere in scia le azzurre (8-10) ma la UBI Banca allunga fino al 9-14 con l’incontenibile Mastrodicasa e vola sul 10-18 con un altro ace del suo opposto, malgrado i due time out chiamati da Bellano. Segura con due muri sigilla il risultato sul 12-22 e, dopo tre set point annullati, è Dalia a siglare il punto del 17-25.
Le azzurre ripropongono la formazione di partenza per il terzo set e provano a reagire con i punti di Elena Pietrini: due ace consecutivi della campionessa del mondo Under 18 per il 6-3 prima del time out chiesto da Salvagni. Cuneo ritrova subito la parità con Segura (7-7), ma Fahr e Omoruyi firmano altri due muri per il 10-8; l’errore di Borgna porta il punteggio sul 13-10, poi le ospiti si appoggiano al solito servizio di Vanzurova e ripristinano l’equilibrio (14-14). Dopo un breve punto a punto è il turno di battuta di Mastrodicasa a regalare a Cuneo il break del 16-19; Fahr tiene aperto il match (19-21) e Mangani firma l’ace del 22-23, ma il successivo errore in battuta consegna due match point alla UBI Banca, che chiude al secondo con Borgna (23-25).

I commenti:
Massimo Bellano (all. Club Italia CRAI): “Abbiamo fatto troppa fatica a mettere palla a terra in situazione di ricezione positiva e anche in contrattacco. Dobbiamo lavorare su queste situazioni, tenendo conto comunque che giocavamo contro una squadra di primissima fascia, credo la più forte del campionato. Ci manca ancora qualcosa a livello di capacità di lettura della partita, ma lo acquisiremo col tempo. La squadra sta dando tutto quello che può e non vediamo l’ora di tornare a vincere: le ragazze lo meritano davvero per la qualità del lavoro che stanno svolgendo”.
Ludovica Dalia (UBI Banca San Bernardo Cuneo): “Non era facile rientrare subito in palestra dopo la trasferta infrasettimanale a Caserta; abbiamo lavorato molto bene in sala pesi cercando di ottimizzare le energie, e i risultati si sono visti. Era fondamentale vincere questa partita per continuare a lottare per il primo posto, ora vedremo gli altri risultati, ma noi guardiamo prima di tutto in casa nostra”.

Club Italia CRAI-UBI Banca San Bernardo Cuneo 0-3 (18-25, 17-25, 23-25)
Club Italia CRAI:
Fucka ne, Malual 1, Morello 3, Lubian 5, Cortella, Pietrini 9, Omoruyi 2, De Bortoli (L), Tonello (L)  ne, Turco 1, Fahr 8, Nwakalor 11, Mangani 3, Bulovic ne. All. Bellano.
UBI Banca San Bernardo Cuneo: Mastrodicasa 10, Dalia 3, Re ne, Bruno (L), Baiocco ne, Borgna 5, Aliberti ne, Vanzurova 11, Bertone 6, Segura 13, Bonifazi ne. All. Salvagni.
Arbitri: Stancati e Cavalieri.
Note: Spettatori 200 circa. Club Italia: battute vincenti 4, battute sbagliate 7, attacco 33%, ricezione 63%-33%, muri 10, errori 27. Cuneo: battute vincenti 4, battute sbagliate 6, attacco 39%, ricezione 68%-46%, muri 11, errori 15.

 

Milano Etno Tv
Web Television

Comments

comments

Previous
Next
Translate »