Skip to Content

QUASI 500 MILA PRESENZE PER L’OTTAVA STAGIONE DI CARROPONTE

QUASI 500 MILA PRESENZE PER L’OTTAVA STAGIONE DI CARROPONTE

Closed
by settembre 10, 2017 EVENTI

Carroponte saluta un’estate ricca di emozioni in musica con una due giorni che vedrà alternarsi sul palco grandi artisti. Sabato 9 settembre saliranno sullo stage i Baustelle, mentre domenica 10 settembre sarà l’ora del closing party con il doppio show degli Ex-Otago e de Lo Stato Sociale

Sesto San Giovanni, 8 settembre 2017 – Stagione-rivelazione, questa ottava, per Carroponte, che ha registrato presenze da record: quasi 500 mila spettatori (40% in più rispetto al 2016)Anche quest’anno il mese di agosto si rivela come il periodo più sorprendente con oltre 50 mila presenze registrate. Dati che confermano come e quanto Carroponte sia ormai una realtà in continua crescita, un punto di riferimento per il pubblico sestese, milanese e non solo. Anche quest’anno gli eventi che hanno animato l’area sono stati un centinaio, più della metà a ingresso completamente gratuito.

“Non solo merito del meteo clemente, del caldo che ha attirato il pubblico e reso Carroponte una ghiotta attrattiva per chi è restato in città – dichiara Fabio Paolo Costanza, Direttore Artistico di Carroponte per Arci Milano – ma anche dei live di rilievo che sono stati tanti: da Dente a Niccolò Fabi, passando per Dargen D’Amico, Pop X, Damian Marley, Robert Glasper, Machine Gun Kelly, Billy Bragg, oltre a grandi interpreti femminili tra cui Levante, Ani Di Franco, Simona Severini e Rachel Sermanni. Non smetteremo mai di ribadire quanto la straordinaria e quotidiana presenza di famiglie e di bambini a Carroponte rappresenti forse la prova più bella di quanto questa manifestazione sia divenuta un luogo consolidato e imprescindibile per l’intera area metropolitana milanese “.

 

Quest’anno il rush finale di stagione sarà nelle mani di tre tra le più interessanti realtà musicali italiane: Baustelle, Ex Otago e Lo Stato Sociale. Si comincia il 9 settembre con il live dei Baustelle e del loro L’estate, l’amore e la violenza tour. Il trio formato da Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Rachele Bastreghi(voce, tastiere, percussioni) e Claudio Brasini (chitarre), porta a Carroponte un live raffinato e coinvolgente. La grande festa di chiusura di Carroponte, prevista per domenica 10 settembre, è affidata invece a un doppio live imperdibile quello degli Ex-Otago, band genovese premiata da un enorme successo di pubblico in radio e dal vivo che ha omaggiato la propria città dedicando l’ultimo album al quartiere Marassi, e dei ragazzi de Lo Stato Sociale, che porteranno sul palco brani estratti sia dai precedenti album che dall’ultimo disco, Amore, lavoro e altri miti da sfatare. Ali, Bebo, Lodo, Carota e Checco sono pronti a far ballare tutto Carroponte e a salutarlo, per quest’anno, nel migliore dei modi.

 

Anche per questa edizione Carroponte non è stato solo sinonimo di tanta musica, ma anche di grandi feste a tema che hanno contribuito a spingere il numero delle presenze fino a sfiorare i 500 mila visitatori. Basti pensare alla due giorni de Il Terrone Fuori Sede che ha registrato oltre 10 mila presenze o party a tema comeLondon Calling e ancora l’Holi Summer Festival, la vivace festa dei colori che ha richiamato a Carroponte tantissimi giovani. Non è mancato il grande cinema conCarroponte Cine Club, così come le tante iniziative per bambini, dai laboratori didattici organizzati in collaborazione con Pepita Onlus, alla grande manifestazione del Milano Clown Festival.

 

Tra gli ingredienti della magica ricetta del successo di Carroponte, di cui Arci Milano va fiera, stavolta in senso praticamente letterale, quelli dei tre ristoranti a disposizione del pubblico anche senza accesso all’area concerti. Carroponte si conferma quindi anche un punto di ritrovo, di aggregazione, aperto tutte le sere, per la popolazione di Sesto San Giovanni e dell’area milanese in generale. Un luogo d’incontro con una particolare attenzione all’ecologia, da sempre punto qualificante dell’impegno culturale e sociale di ARCI, grazie anche al progetto Carroponte Green: il percorso di Carroponte verso la sostenibilità, con serate FreeWater e monitoraggi dei consumi e dei risparmi energetici, in collaborazione con Gruppo CAP e AREA Ridef.

 

Quest’anno Carroponte, poi, si estende idealmente fino al mese di ottobre con tre grandi eventi tutti legati all’enogastronomia: lo Streeat Food Truck Festival, un appuntamento ormai fisso per il parco ex-Breda che tornerà dal 15 al 17 settembre, l’Oktobeer Carrowine.

 

“Quest’anno abbiamo poi costruito progetti nuovi che sperimenteremo a ottobre come Oktobeer, cinque giorni di festa in clima oktoberfest (dal 27 settembre al 1 ottobre), e Carrowine (dal 7 all’8 ottobre), un week end enogastronomico promosso dal Movimento Turismo del Vino Italia e Arte del Vino”, spiega Matteo Milani, Direttore di Produzione e Organizzazione“Per la prossima stagione e per il futuro ci piacerebbe portare a Carroponte ancora più elementi caratterizzanti dei veri festival europei”, continua Milani.

 

Tanti grandi progetti, quindi, e tanta voglia di continuare a riempire di musica, luci e sorrisi il parco di Carroponte per il quale – spiega Nicola Licci, Presidente di Arci Milano – opererà per offrire un’altra, nuovissima e coinvolgente, estate ricca di appuntamenti per i cittadini sestesi, milanesi e non solo”.

 

Siamo soddisfatti di aver garantito questa calda stagione di Carroponte. La voglia di lavorare per il bene comune ha contraddistinto tutti i lavoratori anche quest’anno”. Dichiara Felice Romeo, Presidente di Eventi e Trenta. “Un lungo inverno ci attende, ma prontamente torneremo efficienti sul luogo che ha visto nascere locomotive per percorrere il Paese, così come gli artisti che di qui sono transitati. Un grazie non rituale a tutto lo staff che ha lavorato a Carroponte”.

 

 

 

 

Ufficio Stampa Carroponte

Giulia Binosi Media Relations

Giulia Binosi – Francesco Marchesi

M: 348 7258077/329 4287025

E: giulia@giuliabinosi.it / francesco@giuliabinosi.it

Milano Etno Tv
Web Television

Comments

comments

Previous
Next
Translate »