Skip to Content

ACCUSATI DI DIFFAMAZIONE E ORA SCAGIONATI NELL’INCHIESTA DI SUICIDIO DI TIZIANA CANTONE

ACCUSATI DI DIFFAMAZIONE E ORA SCAGIONATI NELL’INCHIESTA DI SUICIDIO DI TIZIANA CANTONE

Closed
by aprile 12, 2017 ATTUALITA'

I cinque ragazzi accusati di diffamazione nell’ambito dell’inchiesta del suicidio di Tiziana Cantone, sono stati tutti scagionati, in provincia di Napoli, che il 13 settembre si è tolta la vita dopo essere finita nei social per immagini porno che la vedevano protagonista.

Il giudice per le indagini preliminari di Napoli Tommaso Perrella ha archiviato la posizione di cinque ragazzi indagati come responsabili di aver messo sul web sei video girati da Tiziana.

Esce di scena anche il padre di uno di loro intestatario di una scheda sim.

Ora si e stato fatto un nuovo controllo indagine, sul legale di Facebook Italia, per la poco tempestività di cancellare l’immagine e video.

Milano Etno Tv
Web Television

Comments

comments

Previous
Next