Skip to Content

SAVE CHILDREN, TRIPLICATI IN 10 ANNI I MINORI IN POVERTA’ ASSOLUTA IN ITALIA

SAVE CHILDREN, TRIPLICATI IN 10 ANNI I MINORI IN POVERTA’ ASSOLUTA IN ITALIA

Closed
by aprile 1, 2017 ATTUALITA'

 

Un Paese dove la percentuale di minori in povertà assoluta – oltre 1,1 milioni – è quasi triplicata negli ultimi 10 anni e che, nonostante il numero di ragazzi che abbandonano precocemente gli studi si sia più che dimezzato negli ultimi 23 anni, rimane indietro rispetto ai paesi dell’Ue (la cui media è dell’11%) posizionandosi al quartultimo posto, seguito soltanto da Romania, Spagna e Malta. 
 
È il quadro che emerge dal nuovo rapporto di Save the Children «Futuro in partenza? L’impatto delle povertà educative sull’infanzia in Italia», presentato oggi in occasione del rilancio della campagna per il contrasto alla povertà educativa
 

Nonostante la percentuale di studenti che non raggiungono le competenze minime in matematica sia scesa di 10 punti percentuali (dal 33% del 2006 al 23% del 2015), il trend positivo si è arrestato negli ultimi sei anni. Il numero di ragazzi che non partecipano ad attività culturali, ricreative e sportive è aumentata di 6 punti percentuali dal 2010 al 2013 (passando dal 59% al 65%), attestandosi attualmente al 60%. 

E ancora: solo la metà degli alunni italiani usufruisce della mensa scolastica, una situazione che vede il picco negativo in Calabria, Campania, Molise e soprattutto Sicilia. Poco più di 1 bambino su 10 riesce ad andare al nido (dato che negli ultimi 10 anni non ha registrato sostanziali progressi). 

Save the Children lancia oggi una petizione per chiedere al Governo e al Parlamento di sbloccare, prima della scadenza della legislatura, alcuni provvedimenti fondamentali che garantiscano a tutti i bambini l’accesso al nido e a un sistema di mense scolastiche uguale per tutti e l’attuazione immediata del piano di contrasto alla povertà varato di recente dal Parlamento. L’organizzazione rilancia poi la campagna `Illuminiamo il futuro´: una settimana di mobilitazione, dal 3 al 9 aprile, con oltre 650 iniziative in tutta Italia.  

Comments

comments

Previous
Next