Skip to Content

OTTAVA MERAVIGLIA TRICOLORE DI FILA PER I CADETTI LOMBARDI NEL CROSS

OTTAVA MERAVIGLIA TRICOLORE DI FILA PER I CADETTI LOMBARDI NEL CROSS

Closed
by marzo 12, 2017 SPORT

Fragorosa conferma della selezione lombarda Cadetti/e nei Campionati Italiani individuali e per Regioni del cross: i nostri ragazzi conquistano il titolo italiano individuale femminile con Irene Arlati (Merate Atletica), i successi nelle graduatorie a squadre maschile e femminile e, ovviamente, la vittoria nella classifica combinata, per l’ottavo titolo italiano per Regioni consecutivo ottenuto con 757 punti, 78 in più del Veneto secondo e 90 in più del Lazio terzo. La Giovane Lombardia nella corsa campestre perse l’ultima volta a Potenza Picena 2009:  dal 2010 la rappresentativa regionale domina incontrastata la scena della manifestazione. Sempre dal 2010 salgono nel frattempo a 11 le vittorie lombarde nelle classifiche di genere, quattro al maschile (2010, 2012, 2015 e 2017) e sette al femminile (2010, 2011, 2013, 2014, 2015, 2016 e 2017), e a cinque gli ori individuali (prima di Arlati Nicole Reina nel 2011 e nel 2012, Samuele Nava nel 2013 e Abdelhakim Elliasmine nel 2014).  Ecco come sono andate le due singole gare nel magnifico scenario di Gubbio (Perugia).

Criterium-Cross-2017-Previtali-Erba-Barzaghi

CADETTE – Impressionante la forza d’urto della formazione lombarda nella prova femminile (poco più di 2000 metri la distanza di gara). Se in primis salta all’occhio l’uno-due con cui Irene Arlati (Merate Atletica) e Giulia Bellini (Free Zone) svettano sulla concorrenza conquistando l’oro e l’argento tricolori il dato più interessante è un altro: tutte le 10 ragazze lombarde (titolari di rappresentativa più atlete supplementari) si sono piazzate nelle prime 28 posizioni, a conferma del ruolo di leader della Lombardia nel cross di base, non solo per risultati tecnici ma anche per profondità del movimento e per la fervente attività organizzativa. Le due ragazze lombarde, campionessa e vicecampionessa regionale lo scorso 26 febbraio a Vimodrone, fanno il forcing fin dal via ma la contesa si decide in volata: Arlati (figlia di Andrea: 9 maglie azzurre assolute, 4 partecipazioni ai Mondiali di cross e 4 agli Europei) completa il suo inverno fenomenale e dopo le vittorie nelle due prove indicative regionali di Arcisate e Villa d’Ogna e nel Campionato Regionale centra il titolo più prestigioso, Bellini si mette al collo la medaglia d’argento dopo i successi a Campaccio e Cinque Mulini di categoria. Nella top ten entrano pure Susanna Marsigliani (Atl. Muggiò), che migliora di una posizione il piazzamento 2016 chiudendo sesta, e Clarissa Boleso (US San Maurizio), ottima nona. La Lombardia è regina a squadre con 382 punti, poi il Lazio con 352 e il Veneto a  344. LE CADETTE LOMBARDE AL TRAGUARDO: 1ª Irene Arlati (Merate Atletica) 8:16, 2ª Giulia Bellini (Free Zone) 8:17, 6ª Susanna Marsigliani (Atl. Muggiò) 8:23, 9ª Clarissa Boleso (US San Maurizio) 8:28, 14ª Chiara Begnis (Atl. Valle Brembana) 8:33, 18ª Maddalena Meroni (OSA Saronno) 8:38, 19ª Sofia Begnis (Atl. Valle Brembana) 8:38, 22ª Anna Tosarini (GP Santi Nuova Olonio) 8:40, 23ª Serena Lazzarelli (GP Valchiavenna) 8:42, 28ª Nicole Coppa (Azzurra Garbagnate) 8:46.

CADETTI – Secondo argento tricolore di categoria in casa Marsigliani: Susanna fu seconda nei 1000 metri a Cles 2016, Tiziano oggi sfodera una prestazione di grande spessore, si mette in mostra sin dalle prime battute di gara (2500 metri la distanza dichiarata) e duella a lungo per il titolo con il trentino Massimiliano Berti. L’alfiere dell’Atletica Muggiò è secondo al traguardo a un solo secondo dal titolo: quarto, dopo una bella rimonta, è il campione regionale Filippo Visioli (Interflumina È Più Pomì); l’Atletica Muggiò fa capolino nei primi otto anche grazie ad Alessandro Felici, eccellente settimo. Tre lombardi nei primi 15 ma nove nei primi 27: anche in questo caso prova di squadra notevole, che prelude al successo nella graduatoria per Regioni maschile con 375 lunghezze: argento per i il Veneto (338), bronzo per il Lazio campione in carica (327). I CADETTI LOMBARDI AL TRAGUARDO: 2° Tiziano Marsigliani (Atl. Muggiò) 9:41, 4° Filippo Visioli (Interflumina È Più Pomì) 9:52, 7° Alessandro Felici (Atl. Muggiò) 9:59, 16° Stefano Pedrana (GS Orobico) 10:05, 19° Matteo Pintus (N. Atletica 87) 10:09, 20° Lorenzo Cipriani (NA Astro) 10:09, 23° Nicolò Caccia (US Sangiorgese) 10:15, 26° Mattia Campi (Atl. Rovellasca) 10:22, 27° Nicola Fumagalli (GP Valchiavenna) 10:23, 92° Elia Barba  (Libertas Atl Villanuova ’70) 10:52.

«La “nuvola lombarda” in testa o nelle posizioni nobili delle gare è il frutto dello spirito con cui i ragazzi hanno affrontato quest’esperienza: si sono ambientati in fretta e hanno saputo fare gruppo sia prima sia durante la corsa. Sono sempre rimasti concentrati sulla gara nonostante la giovane età e gli orari serrati tra cerimonia di apertura ieri sera e sveglia all’alba di stamane: meritano davvero un grande applauso» commenta il fiduciario tecnico Sergio Previtali, alla prima trasferta nel ruolo.  Per il Settore Tecnico era presente con la delegazione il referente di settore Matteo Santambrogio; il Consiglio FIDAL Lombardia era invece rappresentato dal vicepresidente Gaetano Erba e da Luca Barzaghi.

FOTO FIDAL Lombardia per tutte le immagini di squadra; FOTO Colombo/FIDAL per Giulia Bellini e Irene Arlati.

FOTO libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione della fonte.

 

Ufficio Stampa Fidal Lombardia

 

Cesare Rizzi

tel. 335.5719926  / 339.2194229

fidal.lombardia@fastwebnet.it 

rizzi.cesare@gmail.com

www.fidal-lombardia.it

Comments

comments

Previous
Next