Skip to Content

CLOCHARD BRUCIATO VIVO A PALERMO

CLOCHARD BRUCIATO VIVO A PALERMO

Closed
by marzo 11, 2017 ATTUALITA'

Orrore a Palermo dove un clochard è stato ucciso da un uomo che ha versato benzina sul suo giaciglio e appiccato le fiamme. Una telecamera di video sorveglianza di una struttura di accoglienza gestita da frati ha ripreso il momento in cui una persona incappucciata dà fuoco a Michele Cimino, 45 anni. Nelle immagini l’individuo, felpa nera e cappuccio tirato sul capo, ha con sé un contenitore bianco e si avvicina, con passo veloce, a un giaciglio sul quale versa il liquido infiammabile. Cimino ha il tempo di alzare il capo, la persona incappucciata si allontana e appicca le fiamme a pochi passi dalla mensa dei poveri. “Alla fine ha confessato. Si tratta di Giuseppe Pecoraro, 45 anni, e ha compiuto questo gesto per futili motivi. Riteneva che il clochard insidiasse la sua donna”. Lo ha detto il capo della Squadra Mobile, Rodolfo Ruperti, incontrando i giornalisti.
“Non era in casa e lo abbiamo trovato che vagava in strada. Si era tagliato la barba e aveva provato ad occultare – ha continuato – diverse bruciature, tra cui una vistosa alla mano. Inizialmente ha sostenuto di essersi bruciato con la macchinetta del caffè”.  Le immagini di video sorveglianza non hanno lasciato scampo al sospettato, con le varie testimonianze raccolte il riscontro era positivo, la pista  era giusta, la gelosia il movente, era convinto che il clochard insidiasse la donna.

 

Milano Etno Tv
Web Television

Comments

comments

Previous
Next