Skip to Content

MOSUL CIVILI SOTTO ASSEDIO MOLTI SONO BAMBINI

MOSUL CIVILI SOTTO ASSEDIO MOLTI SONO BAMBINI

Closed
by febbraio 22, 2017 ATTUALITA'

Quattro mesi dopo l’avvio della riconquista della città di Mosul, è cominciata la seconda e ultima fase della battaglia per strappare la ‘capitale’ irachena del Califfato alle forze dello Stato islamico. Una lotta che si preannuncia durissima e sanguinosa, combattuta casa per casa, con l’esercito di Baghdad che guadagna terreno lentamente, tra mine e cecchini, e il dramma dei civili intrappolati che suscita l’allarme delle organizzazioni internazionali.Nata sulle rovine della capitale assira Ninive, Mosul è il cuore dell’Isis in Iraq: è proprio da qui, dalla moschea al Nur, che il 14 giugno 2014 Abu Bakr al Baghdadi proclamò la nascita del ‘Califfato’ e da lì progressivamente estese la presenza jihadista verso sud, nelle regioni tribali sunnite dell’Anbar, e verso ovest, per cercare un collegamento e una continuità territoriale con la roccaforte in Siria, Raqqa. La drammaticità’ di questa situazione,sono i civili intrappolati assediati senza cibo,usati spesso come scudi umani,una situazione insostenibile, senza medicine e gran parte di questi civili sono bambini.

Milano Etno Tv
Web Television

Comments

comments

Previous
Next