Skip to Content

Scoperti e arrestati facevano false assunzioni

Closed
by Dicembre 6, 2016 Senza categoria

Tre persone sono state arrestate e oltre 100 denunciate al termine dell’indagine denominata “Free Pass” coordinata dal sostituto procuratore Fabio Buquicchio, e che vede coinvolti i titolari di uno studio di consulenza e un imprenditore altamurani. Agli arrestati sono stati contestati i reati di associazione per delinquere, truffa aggravata ai danni dell’Inps nonche’ la violazione della normativa sul rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno. Secondo l’accusa i titolari dello studio professionale in collaborazione col titolare di una ditta individuale garantivano false assunzioni e relative buste paga, in cambio di compensi consentendo al beneficiario di esibire le attestazioni al fine di ottenere il permesso di soggiorno nonche’ i benefici o le agevolazioni concesse in caso di sopraggiunta disoccupazione. Fondamentale era il contributo fornito dall’imprenditore compiacente che formalizzava le numerose assunzioni presso la propria ditta e insospettendo i militari. La realta’ imprenditoriale, infatti, non era tale da giustificare l’impiego di centinaia di dipendenti: cosi’, a fine mese, sarebbero stati i falsi assunti a pagare il datore di lavoro, in cambio delle buste paga,una truffa che andava avanti ormai da un po,ma chi troppo vuole nulla ottiene,ora si e aperta una nuovo percorso da monitorare ,quella di controllare una ingente infiltrazione di stranieri er scopi a truffa.

 

 

Il danno per l’Inps e’ stato quantificato in circa 225.000

Comments

comments

Previous
Next
Translate »