Skip to Content

Sinodo i pensieri del Papa

Closed
by Ottobre 25, 2015 Senza categoria

“Il popolo di Dio e’ fatto di famiglie: ci sono la donna incinta e la partoriente; e’ un popolo che mentre cammina manda avanti la vita, con la benedizione di Dio.
E’ un popolo che non esclude i poveri e gli svantaggiati, anzi, li include: fra loro sono il cieco e lo zoppo come dice il profeta. Chi fa fatica non si trova indietro, perche’ si cammina con il passo degli ultimi”.

Papa Francesco ha sintetizzato cosi’ quanto emerso dal Sinodo, rivolgendosi alla folla di piazza San Pietro dopo la messa conclusiva del Sinodo, del quale ha detto che e’ stato un cammino “faticoso” del quale rendere grazie al Signore.

“La Parola di Dio ha ricordato  ci dice che il primo a voler camminare insieme con noi, a voler fare ‘sinodo’ con noi, e’ proprio Lui, il nostro Padre. Il suo sogno, da sempre e per sempre, e’ quello di formare un popolo, di radunarlo, di guidarlo verso la terra della liberta’ e della pace”.

Il Papa ha denunciato che anche oggi i pastori della Chiesa talvolta rischiano di “cadere in una ‘fede da tabella’”.
“Possiamo camminare – ha detto – con il popolo di Dio, ma abbiamo gia’ la nostra tabella di marcia, dove tutto rientra: sappiamo dove andare e quanto tempo metterci; tutti devono rispettare i nostri ritmi e ogni inconveniente ci disturba.
Rischiamo di diventare come quei ‘molti’ del Vangelo che perdono la pazienza e rimproverano chi da’ fastidio o non e’ all’altezza e’ da escludere”.

 

Comments

comments

Previous
Next
Translate »