Skip to Content

Uovokids VI edizione performance, musica, esperienze creative per bambini e adulti

Closed
by Ottobre 14, 2015 EXPO GALLERY

La VI edizione di Uovokids, festival innovativo e pluridisciplinare dedicato alla creatività contemporanea per bambini e famiglie, è in programma sabato 17 e domenica 18 ottobre al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano, partner dell’iniziativa. Un’edizione speciale, pensata in occasione di EXPO2015, che si articolerà nella città dando vita anche a due eventi ideati appositamente da Uovo.

 

Dalla sua nascita nel 2010, Uovokids ha saputo affermarsi come il più importante evento italiano dedicato al mondo dell’infanzia e della creatività. Ne sono una prova il successo di pubblico (con un trend di crescita costante del 30%), i numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali (con il coordinamento del network europeo Bamboo e lo scouting trip dei programmatori francesi) e i prestigiosi partner che hanno seguito e contribuito allo sviluppo del progetto (Fastweb, Chicco, Internazionale, Feltrinelli, Moroso). Uovokids è un evento unico nel suo genere: realizzato con il prezioso sostegno di Comune di Milano, Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, è un festival-laboratorio capace di mettere al centro la natura esplorativa e di apprendimento attivo dell’arte e della creatività, dando l’opportunità al pubblico (grazie a performance, installazioni e workshop) di interagire con la musica, il design, l’animazione digitale, l’architettura, le nuove tecnologie, il cibo e le performing arts in modo originale e curioso. 

 

Uovo e il Museo della Scienza e della Tecnologia commissionano per ogni edizione progetti che coinvolgono alcuni degli artisti e dei creativi più interessanti nel panorama della creatività contemporanea italiana e internazionale, che non lavorano abitualmente con l’infanzia, stimolandoli a mettersi in gioco per primi in questa nuova sfida. 

 

La VI edizione del festival presenterà 29 proposte di 33 artisti provenienti da 9 paesi (Svizzera, Stati Uniti, Giappone, Germania, Serbia, Spagna, Italia, Francia, Brasile), che esploreranno in modo insolito e divertente i campi dell’arte, della tecnologia, del design, con un’attenzione particolare nell’anno di EXPO alle tematiche legate a fooding e alimentazione. Una due giorni interamente dedicata alla creatività – concepita per quella nuova generazione di famiglie che intendono divertirsi anche condividendo tempo libero, stili di vita e interessi culturali con i propri bambini – che vedrà impegnati designer, musicisti, fotografi, artisti visivi, performer ed architetti da ogni parte del mondo.

 

Tante le esperienze curiose da non perdere in questo weekend: da Play! di Musicamorfosi – incentrato sulla piattaforma di gioco Imagination playground (che ha tra i suoi testimonial la First Lady americana Michelle Obama), alle installazioni robotiche dei berlinesi Sonice Development, dalle irresistibili reazioni a catena ispirate ai mirabolanti meccanismi di Rube Goldberg nella nuovissima Tinkering Zone del Museo della Scienza, alle ingegnose creazioni musicali on-line del duo giapponese Lullatone, dalle architetture di pane di Soup Opera alla doppia presenza di Coderdojo – movimento no-profit globale che promuove l’insegnamento della programmazione ai giovani di età compresa tra 7 e 17 anni in maniera gratuita, dalla computer graphic di Giorgio Bellasio fino al giardinaggio creativo dei designer Giorgia Zanellato e Daniele Bortotto (in collaborazione con Actant Visuelle) o allo Yoga per stimolare la creatività di Yogafestival.

 

Ma quest’anno Uovokids non si esaurisce nel festival, articolando la sua proposta attraverso due progetti speciali per Expo 2015 curati da Uovo e inseriti nel palinsesto di Expo in Città del Comune di Milano: il primo è la creazione di un gioco da tavolo dedicato al cibo e alla condivisione, realizzato appositamente dai designer Milimbo di Valencia (ospite delle recenti edizioni di Uovokids) per i bambini delle scuole primarie milanesi, nelle quali verrà distribuito gratuitamente in 300 copie.

Il secondo, a conclusione del festival, sarà invece domenica 18 ottobre: Parade Moderne è un progetto originale degli artisti francesi Coco Petitpierre et Yvan Clédat. Una curiosa performance “scultorea”, pensata per un pubblico adulto, animata da dieci personaggi ironicamente e liberamente ispirati all’opera degli artisti più significativi della prima metà del Novecento. Le figure di Magritte, Ernst, De Chirico, Léger, Munch, Arp, Brauner, Malevich creano al Castello Sforzesco una singolare e suggestiva “lezione” di storia dell’arte en plein air. Una “parade d’artista” che, sulle note del Bolero di Ravel suonate da una piccola banda, catturerà la curiosità di adulti e bambini, coinvolgendoli in un’atmosfera partecipata e inconsueta.

 

Grande novità di quest’anno è la possibilità del “print at home”, l’acquisto online del biglietto di ingresso al Museo che, senza alcun costo di prevendita, garantisce l’accesso al festival. L’iscrizione alle attività di Uovokids è gratuita mentre è necessario prenotarsi ai laboratori a posti limitati presso l’info point Uovokids interno al Museo il giorno stesso (l’acquisto online non dà diritto di prelazione per l’iscrizione a questi laboratori).

Comments

comments

Previous
Next
Translate »